3000 ragazzi in 5 giorni!

Questa è una di quelle settimane da ricordare! Ragazzi Permale e Fughe da Fermi sono in tour per l’intera penisola e in soli 5 giorni stanno toccando ben 6 città: da Nord a Sud, da Milano a Foggia!!
E la cosa più bella ed entusiasmante è che ben 3000 studenti vedranno gli spettacoli ed entreranno in contatto con WeFree!!

Il 1 marzo siamo stati a Matera, dove oltre 900 studenti provenienti dalle diverse scuole superiori della città hanno assistito allo spettacolo Ragazzi Permale, con Tiziano e Marco.

Che il 2 marzo hanno fatto vela verso Foggia, dove hanno incontrato quasi 400 studenti di diversi Istituti Superiori della città. Qui l’idea di organizzare gli spettacoli è stata degli stessi studenti.

Il 3 marzo invece Marco e Tiziano saranno a Roseto, città nella quale torniamo per la terza volta. Qui, infatti, WeFree ha attivato una bella collaborazione con le scuole della città e dei dintorni, e questa volta incontreremo circa 300 studenti di 3 diversi Istituti Superiori della città.

Ma il 3 marzo andrà in scena anche Fughe da Fermi: sarà ad Ancona, all’Istituto Podesti Calzetti Onesti, che da anni manda le sue classi in visita alla Comunità di San Patrignano e questa volta invece saremo noi da loro con Eugenia! Oltre 600 studenti assisteranno allo spettacolo e non vediamo l’ora di conoscerli tutti.

Ma non c’è tempo di fermarsi troppo perché il giorno dopo, il 4 marzo, Fughe da Fermi sarà a Roma: ad aspettarci ci saranno circa 450 studenti delle scuole della città.

E non avranno tempo di rilassarsi nemmeno i Ragazzi Permale perché saranno a Milano il 5 marzo: quest’anno è la seconda replica degli spettacoli in questa città, visto il successo della prima tappa di Dicembre, e questa volta ad incontrarci ci saranno circa 380 studenti. E sul palco, insieme a Tiziano, questa volta c’è Ale, che anche se ha terminato il suo percorso in Comunità ed ora è a casa, continua ad essere un ragazzo WeFree!

L’organizzazione di tutte queste tappe è stata possibile grazie all’aiuto di Wind e MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), alle Anglad, le associazioni antidroga amiche di San Patrignano di Matera, Roseto, Pesaro e Milano, ai Comuni, agli Assessorati ai Servizi Sociali, agli Uffici Regionali e al Ministero della Salute.
Ma soprattutto grazie a tutti quei ragazzi che incontreremo, conosceremo e resteranno in contatto con noi!