“40 artisti per San Patrignano”: arte, moda e solidarietà all’insegna della condivisione

L’arte come strumento di solidarietà e condivisione nella notte in cui Milano celebra la moda.

40 artisti per San Patrignano” è il nuovo progetto di charity in favore della Comunità riminese inaugurato martedì 16 settembre, in occasione della Vogue Fashion’s Night Out, presso Spazio Sanpa in piazza Sant’Erasmo 3 a Milano.

Mostra collettiva e asta silenziosa insieme accolta con grande entusiasmo e partecipazione di pubblico. L’iniziativa è finalizzata a raccogliere fondi da destinare a borse di studio per i ragazzi ospiti della Comunità.
Madrine dell’iniziativa benefica, Letizia Moratti, co-fondatrice Fondazione San Patrignano e Franca Sozzani, Direttore di Vogue Italia, presenti entrambe all’inaugurazione.

La volontà di combattere ogni forma di dipendenza ed emarginazione, anima da oltre trent’anni San Patrignano.
Più di 40 artisti, tra pittori e scultori, hanno colto il senso profondo di questo impegno e hanno aderito all’iniziativa donando le loro opere per i ragazzi della Comunità, che da sempre accoglie gratuitamente chi ha bisogno d’aiuto.
Si aggiungono alle opere protagoniste della mostra anche le tele realizzate da due ex ospiti di San Patrignano, Andrea Sbrà Perego e Giacomo Ruffa.

“Ogni giorno a San Patrignano si respira l’arte – ha affermato Letizia Moratti, da sempre vicina alla Comunità – All’interno del percorso di recupero rivestono infatti un ruolo centrale le attività dei ragazzi nei numerosi laboratori artigianali, luoghi che nel tempo, hanno raggiunto un livello di qualità tale, da poter essere oggi considerati spazi in cui viene realizzato un artigianato d’arte”.

Moda, arte e no profit, protagoniste per una nobile causa.
In tale ottica, Franca Sozzani ha sottolineato la necessità di nuove formule di interazione: “Comunità e condivisione”.
Due parole che sottendono un modus vivendi nuovo, diretto al recupero di una dimensione felice e piena per ogni essere umano: e che rispecchia un cambiamento già in atto nella nostra società.
Per superare gli individualismi, gli egoismi, i protagonismi, è oggi necessario pensare in termini collettivi: pensare ‘noi’, quindi, invece che ‘io’.

Con l’iniziativa ‘40 artisti per San Patrignano’ si vuole, appunto, andare in questa direzione. Perché è ben più di una mostra collettiva e un’asta silenziosa di artisti che vogliono aiutare gli ospiti di San Patrignano: è un segno concreto. Un gesto di fiducia e collaborazione”.

La mostra “40 artisti per San Patrignano” è nata in collaborazione con Davide Riva di “Riva 1920” si è avvalsa del coordinamento artistico del gallerista Bruno Bordignon e del supporto organizzativo di Christie’s.

 

Serata di inaugurazione della mostra