Al Versari Macrelli doppio incontro tra studenti e i ragazzi di San Patrignano

Istituto Versari Macrelli - WeFree

Nuovo appuntamento del progetto IRIS dedicato alla prevenzione per gli studenti della scuola cesenate

Lunedì 6 marzo a Cesena il doppio incontro dibattito tra i ragazzi di San Patrignano e gli oltre 250 studenti di nove classi dell’Istituto Versari Macrelli (dalle 8.30 alle 13). Appuntamento questo che rientra nel progetto IRIS, “Insieme per il recupero e l’inclusione degli studenti”, promosso dal MIUR.

Un incontro che rientra nella attività della campagna di prevenzione WeFree della comunità riminese che ogni anno incontra 50mila studenti delle scuole di primo e secondo grado di tutta Italia. Un momento di confronto alla pari fra giovani, durante il quale tre ragazzi di San Patrignano, Ivan, Marco e Greta, si raccontano con l’obiettivo di coinvolgere gli studenti senza avere la pretesa di insegnare nulla a nessuno di loro, ma con la speranza di farli riflettere. “Quello che vogliamo fare è lasciare un segno forte – spiega Silvia Mengoli, una delle responsabili del progetto WeFree – senza avere la pretesa di insegnare niente, i nostri ragazzi raccontano con coraggio e semplicità la loro storia, la loro esperienza. Sono storie forti, intense, che emozionano e che, man mano che la narrazione scorre, non sembrano poi così lontane. E questo accade perché i ragazzi che ascoltano spesso ritrovano qualcosa in cui identificarsi. I racconti svelano disagi, difficoltà nelle relazioni, nell’accettazione di sé, voglia di crescere e paura che ciò accada. E ciò che alla fine emerge è che la droga non è il problema, ma la risposta sbagliata a un problema. Ci auguriamo che un giorno, se uno degli studenti incontrati si dovesse trovare nella medesima situazione, riesca a ricordare le storie dei nostri ragazzi e prendere la decisione migliore o trovare il coraggio di chiedere aiuto”.

Il progetto IRIS oltre all’Istituto professionale Versari-Macrelli di Cesena, capofila del progetto, ha coinvolto anche l’istituto alberghiero Savioli di Riccione con l’obiettivo di sviluppare azioni di prevenzione coordinate e costanti nel tempo, in modo da informare e sensibilizzare i ragazzi che vivono un periodo molto particolare delle loro vite, l’adolescenza. Per questo San Patrignano forte della sua esperienza ha scelto di affiancarli in questa attività.
Per rimanere aggiornati sulle prossime tappe della campagna WeFree visitate il sito www.wefree.it
Scopri di più sul progetto di prevenzione