Alla maratona di NY il San Patrignano running team più veloce di sempre

Maratona New York - SanPatrignano

Per la quinta volta consecutiva i ragazzi del San Patrignano running team sono riusciti ad arrivare fino in fondo alla competizione e a tagliare il traguardo di Central Park

A Central Park non hanno trovato soltanto la meta tanto ambita e sognata dopo mesi di duri allenamenti. Ma qualcosa di molto più importante: la consapevolezza che, con dedizione e costanza, niente è impossibile, anche lasciarsi la droga alle spalle e cominciare una nuova vita. Domenica 5 novembre i componenti del San Patrignano running team sono riusciti nell’impresa di correre e concludere la 47° edizione della maratona di New York. Una sfida che la squadra podistica della Comunità ha realizzato per la quinta volta consecutiva grazie al progetto “Oltre il traguardo” sostenuto da Cimberio, Banca Carim e Kappa.

Sopra la testa il cielo di New York e sotto i piedi i 42 chilometri più famosi del mondo. I componenti della squadra di San Patrignano li hanno affrontati con grinta e determinazione ma soprattutto li hanno dedicati a tutti i ragazzi che ogni giorno in Comunità combattono per ritrovare una scintilla capace di accendere l’interesse per vita. Un po’ come è successo a loro che nella corsa hanno trovato una forma di libertà e riscatto.

A New York, tra i componenti della squadra, c’erano i “veterani”, ma anche ragazzi che, al termine del proprio percorso, si sono confrontati per la prima con la celebre competizione. Sorpresa gradita a tutti, il miglior tempo è arrivato proprio da uno di loro che, solo pochi anni fa, non si sarebbe mai immaginato protagonista e vincitore di una sfida così importante. È Filippo Ardesi che ha guidato il gruppo del San Patrignano running team chiudendo la gara in 2 ore e 49. Dietro di lui, al secondo posto, si è piazzato l’allenatore Enrico Benedetti con un tempo di 2 ore e 57. Sebastiano Povoli ha, invece, concluso il tragitto in 3 ore e 6, mentre Matteo Barani in 3 ore e 57. Per concludere Michelangelo Parmigiani ha concluso il percorso in 4 ore e 25 mentre Stefano Folco e Virgilio Albertini hanno tagliato il traguardo in contemporanea collezionando un tempo di 4 ore e 42.