A Benevento una nuova associazione contro la droga

Una nuova associazione contro la droga a Frasso Telesino, in provincia di Benevento. In grado di offrire un primo aiuto ai tossicodipendenti e un sostegno alle famiglie che devono fronteggiare il problema. Chiamata “Le ali della libertà”, l’associazione inaugurerà la sua sede in via Portella (presso Comunità Montana del Taburno) domenica primo dicembre alle 16.00.

Una realtà che va ad aggiungersi alle tre associazioni già collegate a San Patrignano presenti in Campania, a Salerno, Napoli e Caserta, prima regione al sud per consumo di droga, con una media di consumatori superiore ai sei residenti su mille. Cifre che emergono dalla “Relazione al Parlamento sulle Tossicodipendenze  2012” del dipartimento Politiche antidroga del Consiglio dei ministri,  secondo la quale Napoli è al secondo posto, dopo Roma, per il consumo di cocaina. Ma il dato più allarmante emerso nel territorio campano è quello relativo all’età del primo contatto con le sostanze stupefacenti, che in media si attesta sui 13 anni, con picchi però drammatici che scendono fino ai 10 anni.

«Il territorio del beneventano – spiega Luigia Grasso, Presidente dell’associazione “Le ali della libertà” – non è problematico come le grandi aree dello spaccio campano, tra il casertano e Napoli, ma anche da noi la droga c’è e distrugge le vite di molti ragazzi e delle loro famiglie. Il nostro obiettivo è offrire un’alternativa a ragazzi che hanno sviluppato una dipendenza agevolando il loro ingresso in Comunità, e al tempo stesso fare prevenzione incoraggiando le scuole locali a partecipare ai progetti della campagna WeFree di San Patrignano».

comunicati