Bomboniere

Inizia con la primavera la realizzazione di bomboniere artistiche, confezionate dall’Emporio di San Patrignano. Una ampia gamma di delicate e originali creazioni adatte ad ogni tipo di cerimonia, dal battesimo al matrimonio, passando per cresima e laurea.

A rendere unica la bomboniera di Sanpa, sono l’infinità di oggetti realizzati nei laboratori artigianali di formazione della Comunità da poter scegliere per accostare al classico sacchetto di confetti.
Dalle rose realizzate in legno alle candele artistiche, da cornici decorate a mano a portagioie in cuoio, confezionati finemente seguendo le esigenze e i gusti del cliente e le tradizioni dettate da ogni occasione.
Un modo speciale per lasciare ad amici e parenti un ricordo di un momento di vita importante.

Per informazioni e prenotazioni

____________________________
Confetti? Un colore per ogni occasione.
E sempre dispari

Nozze di cotone: primo anno di matrimonio, confetti rosa
Nozze di Seta: quinto anno di matrimonio, confetti fucsia
Nozze di Stagno: decimo anno di matrimonio, confetti gialli
Nozze di Porcellana: quindicesimo anno, confetti beige
Nozze di Cristallo: ventesimo anno, confetti giallo chiaro
Nozze d’Argento: venticinquesimo anno, confetti argento
Nozze di Perle: trentesimo anno, confetti acquamarina
Nozze di Zaffiro: trentacinquesimo anno, confetti blu
Nozze di Smeraldo: quarantesimo anno, confetti verdi
Nozze di Rubino: quarantacinquesimo anno, confetti rossi
Nozze d’Oro: cinquantesimo anno, confetti oro
Nozze d’Avorio: cinquantacinquesimo anno, confetti avorio
Nozze di diamante: sessantesimo anno, confetti bianchi
Battesimo: confetti bianchi o rosa o celesti
Prima Comunione: confetti bianchi o misti a rosa e celeste
Santa Cresima: bianchi
Laurea: confetti rossi

____________________________
Ma quando nasce la bomboniera?

La parola bomboniera pare abbia origine dal francese ‘bombonnière’ del XVIII secolo. Era usanza in quel periodo fare dono di un piccolo contenitore prezioso dove mettere i bon bon. La sua funzione ‘augurale’ si ritrova anche precedentemente come segno di portafortuna o, in altri casi, legata all’evento nuziale.

In Italia già nel XV secolo le famiglie dei futuri sposi si scambiavano preziosi cofanetti portaconfetti e il fidanzato usava regalare una coppa amatoria alla donna. Si trattava di un piatto in ceramica con una concavità centrale in cui venivano messi i confetti e sul fondo veniva dipinto o un volto femminile o una coniglia gravida come augurio di prosperità e fecondità.

In Inghilterra le bomboniere, chiamate ‘sweetmeat box’ risalgono al XVI secolo ed erano realizzate in materiali preziosi quali l’argento e l’oro e abbellite con cristalli e pietre preziose.