Il Buonpaese si dà appuntamento a Squisito!

I migliori prodotti enogastronomici, gli chef più innovativi, le etichette pregiate. Ma anche il valore sociale del cibo e le coltivazioni di prodotti d’eccellenza in alternativa alla droga. Al via il viaggio annuale del Buonpaese

Per il quinto anno consecutivo il Buonpaese si ritrova a Squisito. Da venerdì 30 maggio a lunedì 2 giugno San Patrignano torna ad essere il punto di riferimento per chi, addetto ai lavori, esperto o appassionato, vuole lasciarsi trascinare alla scoperta delle novità del cibo e del vino nazionali e internazionali, conoscere dal vivo i grandi interpreti della cucina, assaggiare i cento vini italiani più pregiati, farsi consigliare su come riempire il carrello della spesa senza svuotare il portafogli. Eppoi degustare i formaggi, la piadina, la pizza, i migliori prodotti “Made in Sanpa” e pranzare sul soffice manto di erba del campo di equitazione.
Un’occasione unica per vivere tante esperienze diverse legate da un grande comune denominatore: la forza sociale del cibo e la sua capacità di diventare uno strumento straordinariamente efficace per trovare una via d’uscita dall’emarginazione e dalla droga.
Non è un caso, dunque, che dopo la fortunata esperienza dello scorso anno l’UNODC – l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine – abbia deciso di patrocinare l’edizione 2008 di Squisito! Cuochi, prodotti, ricette, vini. Itinerario nel Buonpaese.

I numeri aiutano a dare il senso di un evento che in pochi hanno ha conquistato un posto d’onore tra gli appuntamenti dedicati all’enogastronomia di qualità, l’unico interamente organizzato e realizzato dagli ospiti di una comunità di recupero dalla tossicodipendenza. Un’area di 45mila metri quadri dove saranno collocati 120 stand dei migliori artigiani del cibo italiani, spazi in cui regioni e province del nostro Paese presenteranno le eccellenze enogastronomiche dei loro territori. Una via dove sarà possibile assaggiare 12 interpretazioni del “cibo di strada” tricolore. Ed ancora, 1600 metri quadri dove “Bibenda” e AIS presentano le migliori 100 cantine italiane, 800 metri quadri riservati a “Squisito Lounge”, la zona relax aperitivo ed incontro della manifestazione. Per gli amanti del cibo in rete torna lo spazio “Blog Cafè” curato da Luigi Cremona, Paolo Marchi e Luciano Pignataro, e 22 “Presidi” targati Slow Food per chi non vuole dimenticare cibi e alimenti della nostra tradizione. E per chi vuole capire cosa c’è dietro la costruzione di un piatto, oppure conoscere i trucchi di una spesa ben fatta senza prendere fregature, “Experimenta” è il luogo giusto. Un vero e proprio laboratorio del gusto firmato da Paolo Massobrio e dal suo Club del Papillon.

IL CIBO BUONO CHE ALIMENTA LE GIUSTE CAUSE

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, anche l’edizione 2008 di Squisito! (dal 30 maggio al 2 giugno) presenta la rassegna dedicata ai progetti che utilizzano la coltivazione, la produzione e la lavorazione dei prodotti enogastronomici come percorsi terapeutici per riscattarsi dalla tossicodipendenza e dall’emarginazione o per dare ai popoli oppressi una nuova opportunità di vita.
Uno spazio che permetterà di conoscere, tra gli altri, i progetti UNODC in Colombia e in Perù per la coltivazione dei cuori di palma, del caffè e del cacao al posto della coca e dell’oppio, i coltivatori di tè verde naturale del Myanmar, il gruppo Doi Tung della Thailandia, che produce il caffè Arabica e la noce Macadamia.
GoodFOOD darà ai visitatori di Squisito! anche l’occasione di ammirare il pregiato zafferano di Herat prodotto dalla cooperativa afgana DACAAR, i prodotti dei vigneti e dei frutteti coltivati da ROOTS OF PEACE nei campi di Afghanistan e Cambogia prima disseminati di mine e per assaggiare l’alta pasticceria e i panettoni gourmet prodotti in carcere da Giotto.
Sarà presente per la prima volta La Selva, l’azienda messicana che ha rivoluzionato la catena di vendita del caffè, facendo in modo che i proventi del commercio arrivino direttamente ai produttori locali senza essere assorbiti dalle multinazionali.
Dalle coltivazioni alla formazione professionale, sarà presente a goodFOOD il ristorante/scuola Fifteen dello chef londinese Jamie Oliver, che grazie all’arte della cucina trasforma i ragazzi di strada emarginati in professionisti dei fornelli, offrendo loro un’opportunità di riscatto e di ritorno alla vita sociale attiva. Contro l’emarginazione dei giovani e l’abbandono scolastico lotta anche La Piazza dei Mestieri di Torino, la Fondazione che attraverso l’educazione al fare consente agli adolescenti in difficoltà di uscire dal degrado.

I TOP CHEF IN GIOSTRA

Via, allora, con i grandi nomi della cucina italiana impegnati nella Giostra dei cuochi. È ancora una volta il Gastronauta Davide Paolini a portare a Squisito! le esperienze culinarie più innovative e interessanti, le evoluzioni più inedite e le rivisitazioni più originali della cucina italiana e internazionale. All’interno di una suggestiva arena, con posti limitati e da prenotare online, nove grandi chef si metteranno in gioco con una prova originale e, allo stesso tempo, metteranno a disposizione degli spettatori la loro esperienza, i segreti, le tecniche di preparazione e di cottura, l’anima più profonda del loro modo di interpretare l’arte della cucina.
Fantasia, esperienza, creatività e mestiere sono gli ingredienti principali di questa inedita prova di improvvisazione che vedrà impegnati, tra gli altri, Filippo Gozzoli, Matteo Pisciotta, Moreno Cedroni, Marcelo Tejedor e Mauro Colagrego.

SQUISITO COME IL CHINESE THEATRE: VA DI SCENA L’OSCAR

Sarà la grande sala da pranzo della comunità ad ospitare l’evento clou del mondo del vino. Domenica 1 giugno, a partire dalle 14.30, è infatti in programma la cerimonia di consegna del Premio Internazionale del Vino ’08, un evento di prestigio – curato dall’Associazione Italiana Sommelier e dalla rivista Bibenda – particolarmente atteso dai professionisti e dagli appassionati del settore. I vini migliori, gli enologi più talentuosi, i sommelier più qualificati, le cantine più blasonate e quelle emergenti si mettono in gioco per aggiudicarsi un riconoscimento tra i più ambiti.
Sarà ancora una volta Antonella Clerici a presentare un evento che farà di San Patrignano quello che Milano è per la moda e quel che Los Angeles rappresenta per il cinema.
La cerimonia di premiazione, a partire dalle ore 16, sarà seguita dalla degustazione delle 24 etichette in gara tra vini bianchi, rosati e rossi, vini dolci, bollicine e vini stranieri.
L’evento sarà trasmesso su Rai Uno Domenica 15 Giugno 2008 alle ore 17.
Non solo. Per tutti e quattro i giorni di Squisito! AIS e la rivista Bibenda animeranno anche uno straordinario spazio dedicato alla scoperta e alla degustazione dei migliori vini della produzione nazionale. Con un voucher di soli 30 Euro sarà possibile assaggiare ben 100 etichette diverse, una selezione eccezionale della ricca produzione vitivinicola italiana. Saranno quindi i sommelier professionisti, in un’area accanto, a guidare gli appassionati del settore alla scoperta dei sapori, degli odori e dei segreti di alcuni tra i più blasonati nettari nazionali e internazionali, dal verticale di Amarone a quello di Tignanello, dallo champagne al siciliano Cometa.

PANCIA MIA…

La grande festa del cibo all’interno di San Patrignano non si ferma alle degustazioni, ai convegni e alle dimostrazioni.
Squisito! e anche, e soprattutto, l’occasione per gustare il meglio della cucina nazionale. La pasta, innanzitutto, che trova il suo tempio proprio nell’omonima osteria. Le sfogline della tradizione preparano dal vivo tagliolini, strozzapreti, tortelli e cappelletti che i ragazzi di cucina di Sanpa condiscono con i migliori sughi della tradizione, dal pesto all’Amatriciana.
Moreno Cedroni, Vincenzo Camerucci e Paolo Teverini sono i tre chef stellati protagonisti del dejeuner sur l’herbe, la straordinaria opportunità, per i visitatori di Squisito!, di gustare un pranzo d’eccezione sul prato verde che ospita abitualmente le gare internazionali di equitazione, addolcito dalla musica di un quartetto d’archi.
In attesa del ristorante “Vite”, che sarà ancora una volta al centro di importanti appuntamenti con celebrati visiting chef, la pizza è stata la grande protagonista della gastronomia “Made in Sanpa” per il 2007. S.P. & O’malomm è il nome della pizzeria già meta degli appassionati e che, in occasione di Squisito!, sfornerà originali creazioni rese uniche dallo speciale lievito madre naturale, creato dalla fermentazione di una mela verde e di due mele gialle e farcite con i migliori prodotti nazionali.
Dalla pizza alla piadina il passo è breve. La regina della tradizione romagnola da quest’anno conquista uno spazio tutto per sé, dove gustare le farciture più ghiotte e cerare la propria piadina grazie allo spettacolo animato dalla compagnia teatrale Koinè.
Luigi Angelini