Cannabis in gravidanza: gravi danni al feto

Secondo il quotidiano scozzese “The Scotsman”, il fumo di cannabis, quando fumato da donne in gravidanza, può danneggiare il cervello dei feti ancora in fase di crescita.

Scienziati della Aberdeen Univeristy hanno infatti scoperto che gli “endocannabinoidi”, molecole simili al principio attivo trovato nella marijuana prodotte naturalmente dal corpo umano, sono fondamentali allo sviluppo cerebrale embrionale. Donne incinte che fumano cannabis creano quindi una specie di “corto circuito” nella produzione di queste sostanze essenziali.

Ann Rajnicek, una ricercatrice coinvolta nella ricerca scozzese sottolinea: “Avrei sconsigliato comunque a qualsiasi donna gravida di usare qualsiasi tipo d droga. Ma i risultati di questa ricerca ci danno ulteriori prove della pericolosità della cannabis in particolare, che interferisce con lo sviluppo e del funzionamento del cervello. I danni sono potenzialmente devastanti”. La ricerca condotta dall’Università di Aberdeen (Scozia) sarà pubblicata nel mensile inglese “Science”.