Un concorso per gli studenti universitari

Fondazione San Patrignano, Banca Prossima (la Banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata esclusivamente al non profit laico e religioso) e Federsolidarietà, Confcooperative hanno presentato oggi a Milano il Premio Start Up Sociali “Giovani idee per il social business”, un concorso di idee riservato agli studenti universitari e finalizzato a premiare, con un finanziamento dedicato, i migliori tre progetti di impresa sociale.

Obiettivo del premio è sostenere la concreta realizzazione di idee di impresa sociale, favorendo al tempo stesso – anche attraverso le modalità di autoimpiego – l’accesso al mondo del lavoro di studenti universitari meritevoli.

Attraverso questa iniziativa, Fondazione San Patrignano, Banca Prossima e Federsolidarietà – Confcooperative intendono dare slancio alla cultura di impresa capace di operare nel sociale, mettendosi al servizio delle persone emarginate o escluse, e, al contempo, confrontandosi con il mercato per garantire – oltre a trasparenza, responsabilità e attenzione all’ambiente – una reale sostenibilità economica.

I candidati potranno partecipare compilando la domanda di partecipazione on line, a partire dal 15 marzo fino al 30 aprile 2014, sul sito internet dedicato al Premio Start Up Sociali www.social-startup.it.

Potranno essere ammessi al bando studenti universitari iscritti a Università italiane e/o con sede in Italia: laureandi, se iscritti a corsi di laurea triennale, o studenti del biennio, se iscritti a corsi di laurea magistrale.
Le idee di impresa migliori verranno selezionate da un apposito Comitato scientifico e da una Commissione di esperti

Le Start Up Sociali candidate dovranno indicare nel progetto:

– La destinazione dei propri servizi a persone emarginate, svantaggiate o escluse.
– L’utilizzo degli utili per raggiungere il proprio obiettivo sociale primario.
– Una gestione responsabile e trasparente.
– La propria ecosostenibilità.

La cerimonia di premiazione si terrà a San Patrignano il prossimo 13 giugno in occasione di LH Forum, il primo forum dell’Economia positiva in Italia organizzato da Planet Finance e Fondazione San Patrignano.

Il premio, conferito alle prime tre idee di impresa sociale classificate, consisterà in un finanziamento di importo massimo di 25.000 euro ciascuna che verrà concesso da Banca Prossima senza necessità di garanzia alcuna e che farà leva sulla copertura del fondo di garanzia costituito dalla Fondazione San Patrignano nell’ambito del programma di microcredito avviato nel maggio dello scorso anno da Banca Prossima, Intesa Sanpaolo e dalla Comunità di San Patrignano.

Federsolidarietà – Confcooperative metterà a disposizione dei giovani “neo imprenditori sociali” la propria rete di imprese sociali, per il necessario accompagnamento delle Start Up selezionate.

“Con questo nuovo progetto -ha dichiarato Letizia Moratti, co-fondatrice della Fondazione San Patrignano -proseguiamo il positivo percorso avviato lo scorso anno con Banca Prossima.
Con l’istituzione del Premio vogliamo, oltre a coinvolgere gli studenti universitari su un tema sempre più importante come quello dell’economia positiva, sostenerli attivamente e concretamente da un punto di vista finanziario affinché l’idea possa trasformarsi in un impresa sociale di successo”.

“Grazie a questo Premio- ha affermato Marco Morganti, Amministratore delegato di Banca Prossima -facciamo un ulteriore passo avanti a favore di chi intende impegnarsi nel sociale: una prospettiva di impresa e di autoimpresa sempre più presente ai giovani italiani.
Lo sviluppo di una efficace e sostenibile economia sociale rappresenta oggi una componente centrale nel rilancio economico e occupazionale del nostro Paese”.

Giuseppe Guerini, presidente Federsolidarietà – Confcooperative, ha dichiarato:«Sostenere i giovani che desiderano dare vita a un’impresa e farlo con una connotazione sociale è tipico della mission di un’organizzazione come Federsolidarietà – Confcooperative.
La possibilità di condividere questa esperienza con Fondazione San Patrignano e con Banca Prossima si colloca nel percorso di promozione di un sistema di alleanza e di rete di sviluppo locale che favorisca la ripresa del Paese a partire da una cultura della solidarietà e dell’impegno civile di cui tutti abbiamo bisogno.

Lavorare nella direzione di un’economia sociale e di una maggiore propensione alla costruzione di beni comuni è, infatti, un grande progetto anche di carattere culturale».

Per informazioni

Fondazione San Patrignano
Ufficio Stampa
0541.362111
pressoffice@sanpatrignano.org

Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Attività Istituzionali, Sociali e Culturali
02.879632052
stampa@intesasanpaolo.com

Confcooperative – Federsolidarietà
Ufficio stampa
06.68000470 – 338.2787292
vicinanza.g@confcooperative.it in_evidenza comunicati