Il coraggio di unirci

«Secondo me ci siamo un po’ chiusi dentro nei nostri problemi. E poi ci siamo divisi. L’ho detto l’ultima volta che sono venuto a San Patrignano. Torniamo ad unirci; è ora che la finiamo di etichettarci di destra o di sinistra. C’è stato un periodo bello in cui ci davamo anche delle botte in testa però eravamo un gruppo, diversi ma uniti».
Questo è l’appello don Antonio Mazzi, fondatore di Exodus, una delle principali realtà antidroga in Italia. Che parla di come sta evolvendosi il problema droga e di quale sia il futuro delle comunità e della collaborazione con Sanpa.
L’esperienza di un sacerdote che ha saputo offrire alle persone più difficili un’altra possibilità di riscatto. Video

intervista a don mazzi in_evidenza