Costa: ‘Non esiste la droga leggera’

Antonio Maria Costa, direttore dell’Ufficio delle nazioni Unite per la Droga e il Crimine (Unodc) ha espresso la sua approvazione al quotidiano inglese The Independent per la sua posizione contro la legalizzazione della cannabis, riconoscendone “il coraggio di cambiare idea basandosi sulla evidente pericolosità della droga più consumata del mondo”.

Costa ha invece criticato “l’atteggiamento ambiguo di tolleranza di chi vede l’uso di sostanze come un diritto personale. La cannabis è pericolosa, per chi la usa e per gli altri. Non esiste la distinzione tra droghe pesanti e quelle leggere. Sfido anche l’antiproibizionista più convinto a salire su un 747 pilotato da una persona che ha fatto uso di cannabis”.