CSI5*: “Cambia la tua prospettiva”

Prima uscita ufficiale per la nuova immagine del CSI5* di San Patrignano e “Challenge Vincenzo Muccioli”. L’occasione è Jumping Verona, abituale appuntamento per gli appassionati di salto ostacoli con l’unica tappa italiana della Rolex FEI World Cup™, in programma questo fine settimana (6-8 novembre) a Fieracavalli di Verona (stand 1 – padiglione 7B).

Lo slogan scelto dalla comunità fondata nel 1978 da Vincenzo per comunicare il significato sociale e umano del concorso è “Cambia la tua prospettiva”. Un invito a leggere oltre ai valori tecnici e sportivi della manifestazione organizzata dai 1500 ragazzi della comunità e riflettere sull’importanza educativa dello sport, su come il rapporto uomo cavalli diventi a Sanpa uno strumento straordinario per aiutare ad uscire dalla droga.

Ed anche l’immagine che accompagnerà manifesti, illustrazioni e tutto il materiale di comunicazione dell’evento, ospitato dal 30 luglio al 1 agosto 2010 nel centro antidroga riminese, propone una prospettiva inconsueta di raccontare l’equitazione. Il soggetto è un classico: il cavaliere e il suo cavallo impegnati in un salto. Ma la direzione del loro gesto è completamente verticale. Un salto, un gesto tecnico, che si muovono in direzione inaspettata e illustrano la particolarità dell’unica manifestazione dello sport professionistico mondiale, ad essere ospitata in una comunità di recupero.

Continua così il rapporto di collaborazione tra San Patrignano e Fieracavalli, la più importante manifestazione sul mondo e la cultura del cavallo del nostro Paese, inaugurata la scorso luglio durante il 13° “Challenge Vincenzo Muccioli”. La scorsa estate era stato Jumping Verona a portare a Sanpa un ostacolo, utilizzato durante il Gran Premio del CSI5*, mentre questa settimana a Verona sarà la volta della comunità a mettere a disposizione del tracciatore dei percorsi scaligeri, lo statunitense Conrad Homfeld, i tre elementi necessari alla costruzione di una gabbia.

E a Fieracavalli sarà di scena anche uno dei giovani puledri della scuderia riminese. Beijing, maschio sauro di 3 anni, figlio del Selle Francaise Dollar de Lapierre e di Weihaiwej, la mitica cavalla dagli occhi azzurri, si è infatti qualificato per la finale del trofeo nazionale salto in libertà.