Curarsi a Barcellona

In tutta Europa, solo la Spagna brilla per avere un programma rodato di aiuto specifico ai medici tossicodipendenti. Ha sede a Barcellona, si chiama Paimm (Programma d’attenzione integrale al medico malato) e dal 1998 ha accolto quasi 1.400 dottori malati, con una percentuale di successo del 72 per cento. E’ finanziato all’80 per cento dal governo della Catalogna e al 20 per cento dai quattro ordini di medici, quindi completamente gratuito per i pazienti. Questi ultimi vengono trattati con la massima confidenzialità sotto nome falso in una clinica con 22 posti, dove un’equipe di 16 tra psichiatri e psicologi li accompagna in un percorso di riabilitazione che dura da sei mesi a un anno, prolungabile se necessario. Il 73 per cento dei pazienti chiede spontaneamente di essere ammesso al Paimm.