Da San Basilio alla Casa del Jazz

Wefree, il progetto di prevenzione di San Patrignano, il 26 giugno a Roma con un ricco calendario di eventi in occasione della 26ª Giornata mondiale contro la droga.

Offrire un’alternativa all’emarginazione e allontanare dall’uso delle sostanze attraverso le storie di chi ha conosciuto il degrado della droga e adesso può raccontarlo. È con questo spirito che mercoledì 26 giugno, Giornata mondiale contro la droga istituita dalle Nazioni Unite, Wefree (www.wefree.it), la campagna di prevenzione di San Patrignano, porta a Roma un ampio cartellone di eventi. Tutti in luoghi dalla forte valenza simbolica: un pomeriggio di workshop al Centro culturale Aldo Fabrizi a San Basilio e in serata, alla Casa del Jazz, uno spettacolo teatrale in cui alcuni ragazzi della Comunità raccontano la loro esperienza di tossicodipendenza.

Ad aprire la giornata, intorno alle dieci, un flashmob di danza tra i binari della stazione Termini, organizzato dai ragazzi di Termini Underground, una crew di ballo creata dall’associazione A.L.I. Onlus in una sala d’attesa sotto il binario 21 della stazione. Ballare, per ragazzi provenienti da tutto il mondo, diventa l’occasione per fare gruppo, conoscersi e scoprire un’alternativa alla vita di strada.

Hip Hop, musica e graffiti saranno i temi dei workshop previsti a partire dalle 16, fino alle 18.30, negli spazi del Centro culturale Aldo Fabrizi. L’iniziativa, sotto il nome “Insieme per San Basilio” è organizzata in collaborazione con Biblioteche di Roma e Zètema Progetto Cultura, mentre i laboratori sono tenuti dai ragazzi di Termini Underground, Contourella Dance Project, Walls e degli Street Idols. Un pomeriggio di incontri e condivisione per dimostrare che la prevenzione dalla droga e dal disagio sociale passa dall’offerta di stimoli e possibilità, proprio in quelle periferie troppo spesso dimenticate fino a tragici fatti di cronaca, come l’omicidio di Maurizio Alletto lo scorso 12 giugno, proprio in una strada di San Basilio.

Chiude la giornata, alle 21 alla Casa del Jazz, lo spettacolo Ragazzi Permale, una testimonianza diretta dell’esperienza della droga e del difficile cammino di risalita. Sponsorizzato in questa tappa da Autostrade per l’Italia e condotto da Francesco Apolloni , Ragazzi Permale porta sul palco le storie di Lando e Marco, ormai al termine del percorso in comunità. Sono loro a raccontare, in un viaggio narrativo arricchito da musica, videoclip e riferimenti letterari, le motivazioni che li hanno spinti ad assumere sostanze e le difficoltà incontrate per smettere. Storie di riscatto in un luogo sottratto alla criminalità e riscattato dall’illegalità come la Casa del Jazz.

Un cartellone di iniziative inserite nel più ampio quadro di progetti proposti a livello internazionale da Wefree, che per l’occasione ha deciso di mobilitare il mondo attivando il network di associazioni sparso tra le principali capitali del mondo (www.wefree.it/network). A Toronto gli Unity Charity organizzeranno una lezione di beat box presso l’Art Gallery Ontario, mentre in Colombia, a Pereira, il gruppo Sociedad Real terrà un concerto con esibizioni di break dance. In Portogallo, i Transformers organizzeranno a Lisbona un festival di graffiti e break dance, mentre a Berlino gli StreetUniverCity realizzano una coreografia di danza alla Naunynritze, un quartiere famoso per il consumo di droga e il crimine giovanile. A Londra, infine, verrà ufficialmente inaugurata la sede della nuova associazione di San Patrignano.

Tutti gli eventi si potranno seguire sui nostri siti e sulle nostre pagine Facebook:

www.wefree.it
www.facebook.com/comunitasanpatrignano?fref=ts
www.facebook.com/wefree.network?fref=ts