Da San Patrignano all’Onu per seguire una scuola di diplomazia

New York Onu scuola di diplomazia - San Patrignano

Dieci giovanissimi ragazzi cresciuti a San Patrignano in viaggio verso New York per partecipare al “Change the World Model United Nations”.

Sarà un’esperienza memorabile per i ragazzi di San Patrignano figli di educatori e di volontari, che da venerdì 20 a giovedì 26 marzo prenderanno parte alla più importante e prestigiosa simulazione che riproduce il meccanismo e le dinamiche di funzionamento delle principali Commissioni delle Nazioni Unite.

Faranno parte dei 1500 ragazzi provenienti da 25 diverse Nazioni che simuleranno vere e proprie sedute delle Nazioni Unite. Organizzata dall’Associazione Diplomatici, si tratta di una vera e propria scuola di formazione costituita da studenti, da docenti universitari, delle scuole e da giovani professionisti. Un’incredibile esperienza per i ragazzi provenienti dalla Comunità resa possibile per il secondo anno consecutivo da Friends of San Patrignano e dall’Associazione Diplomatici stessa.

Il tema principale della conferenza di quest’anno sarà “Diritti umani, risorse idriche, energia e sicurezza del cibo” in relazione ai temi trattati nel prossimo Expo 2015. La cerimonia d’inaugurazione prevista per il 20 Marzo 2015, si svolgerà come ogni anno nella sala dell’Assemblea Generale del Segretariato delle Nazioni Unite, e i lavori delle Commissioni si terranno eccezionalmente nelle conference rooms all’interno delle Nazioni Unite.

I ragazzi di San Patrignano, divisi in coppie, rappresenteranno nelle varie commissioni lo stato di Cuba. Ciascuno ha studiato a fondo il Paese per poterlo rappresentare e dire la propria in merito allo specifico argomento che tratteranno nella commissione in cui sono stati inseriti. Al termine, proprio come ai lavori Onu, ciascun delegato dovrà leggere il proprio position paper per esprimere la posizione del suo paese su quel determinato argomento.

Un impegno affrontato con entusiasmo dai ragazzi coinvolti che a New York avranno modo di confrontarsi con un contesto internazionale in cui sviluppare una conoscenza della diplomazia multilaterale e potenziare capacità negoziali, di problem solving e di leadership positiva.