Debutto a teatro

Un corso di recitazione durato sei mesi e poi il debutto ufficiale. Sabato 7 febbraio, circa venti ragazzi della sede trentina di San Patrignano hanno calcato la scena del teatro della comunità, interpretando ‘L’uccellino azzurro’ di Maurice Meaterlinck, drammaturgo, poeta e saggista belga di lingua francese, premio nobel nel 1911 e capostipite del movimento simbolista.

I neoattori di Sanpa sono stati seguiti passo passo, in questa nuova ed emozionante esperienza, dai professionisti del Teatro Santa Chiara di Trento.

“La scelta del testo – una favola per adulti, un viaggio iniziatico verso la maturità – mi è apparsa dopo aver ascoltato e visto i ragazzi durante un’improvvisazione”, ha scritto il regista Roberto Marafante nella scheda di presentazione dello spettacolo. “Sono stati essi stessi l’ispirazione di una rappresentazione che li rappresenta. In questa chiave ritengo che ogni spettatore può ricavare dallo spettacolo i significati e i sentimenti che hanno portato al risultato”.

La serata ha visto protagonisti anche altri ragazzi della comunità: il gruppo della falegnameria ha infatti preparato la scenografia dello spettacolo, ottenendo i complimenti dello stesso direttore del Santa Chiara, Franco Oss Noser, che si è dimostrato favorevole ad una collaborazione con San Patrignano anche per quanto riguarda gli allestimenti.