Donne del vino e chef stellate testimonial dell’ artigianato artistico di San Patrignano

Donne del vino e chef stellate testimonial dell’ artigianato artistico di San Patrignano

Una delegazione tutta femminile intraprende un viaggio nei laboratori di formazione

Lavorazioni di artigianato artistico, ad alto livello professionale ottenute con tecniche manuali su materiali nobili. San Patrignano da sempre ha creduto nel recupero degli antichi mestieri, un patrimonio di abilità che potesse appassionare i ragazzi ospiti della comunità e nel contempo offrire loro una formazione adeguata. Il 18 e 19 ottobre una delegazione tutta femminile composta dalle signore del vino e da chef stellate, guidate da Simona Fino, ha intrapreso un viaggio nei laboratori di formazione, alla scoperta dei manufatti che attribuiscono dignità e valore all’impegno che li ha realizzati.

“E’ sempre bello condividere un sogno di rinascita ed un progetto di vita – afferma Simona Fino – Quello che abbiamo voluto creare con le amiche chef e vignaiole è un filo rosso che unirà idealmente tutte noi alle ragazze di San Patrignano e le accompagnerà nel loro cammino oltre le mura della comunità al termine del loro percorso”. Da donne a donne, una testimonianza di affetto verso le giovani ospiti della Comunità e di fiducia nel modello di recupero di San Patrignano. Nel gruppo, Roberta Giuriali di Maso Martis, Elena Fucci, Elena Celli di Duemani, Miriam Masciarelli di Tenute Masciarelli, Anna Maschio di Primeuve, Angela Piotti di Cantine Velenosi, Giovanna Lazzari di Zonin, Paola Riccio di Ale.pa. Nella delegazione “rosa” anche le chef stellate: Teresa Buongiorno di Già Sotto l’Arco, Maria Cicorella di Pashà e Rosanna Marziale, del ristorante Le Colonne, simbolo della cucina campana.

L’ artigianato di San Patrignano

Nella qualità e nella pazienza del lavoro artigiano i ragazzi di San Patrignano riscoprono i valori del tempo e della bellezza. I prodotti realizzati all’interno dei settori di formazione come la falegnameria, le decorazioni e la tessitura sono frutto di un continuo aggiornamento, nutrito di sempre nuovi progetti e corsi di perfezionamento.
Il design lab che racchiude i laboratori della comunità coltiva una conoscenza fatta di ingegno, creatività, contaminazione, equilibrio. Qui i ragazzi misurano se stessi unendo al percorso di recupero l’acquisizione di competenze professionali, un bagaglio di sapere essenziale al loro reinserimento a pieno titolo in società. Dalla vendita dei manufatti, così come degli altri prodotti di San Patrignano, si ricavano i mezzi di sostentamento della Comunità che da sempre accoglie i ragazzi gratuitamente.

Parallelamente, è stata presentata la collezione dei regali di Natale 2015. Opportunità per privati e aziende di sostenere i ragazzi di San Patrignano acquistandone i prodotti. Quest’anno la collezione rinnova il naturale e spontaneo piacere del ritrovarsi a tavola, intesa come luogo di convivialità. Un significato che si allarga a tutta la casa con gli accessori tessili, creati a telaio manuale.
La collezione è ordinabile online al link: www.spaziosanpa.com/regalistica-2015

Guarda tutta la Photo Gallery