Enzo Biagi: cronista vero

Pochi, anche tra quelli che lo combattevano, sapevano davvero quello che Vincenzo Muccioli ha fatto. Perché San Patrignano, con tutte le sue storie, belle e tristi, è un mondo sconvolgente.

Non si può capire chi è stato Muccioli se non si tiene presente un dato inconfutabile: è nato in Romagna. Il che implica qualche eccesso: anche in generosità, nell’impegno. Voleva, e c’è riuscito, insegnare a vivere a ragazzi che si stavano uccidendo: li ha costretti ad affrontare una realtà che cercavano disperatamente di cancellare.

Al visitatore, anche a quello che ha dei pregiudizi, suppongo, fa impressione la ‘normalità’ di questo paese di rifugiati nato sulle colline che circondano Rimini: duemila abitanti, reduci quasi tutti da un dramma, che ogni giorno si inventano un pezzetto di esistenza.
Ci sono le officine e le stalle, l’asilo e l’ospedale, e nel giorno di festa la messa, per chi ha un appuntamento con Dio. Ho mangiato nei ristoranti famosi o sporchi o miserabili, nei bassifondi e nelle trincee, ma alla mensa di San Patrignano, oltre al pane fragrante, distribuiscono anche la speranza.

Vincenzo Muccioli ha combattuto la battaglia più insidiosa: quella contro la droga. Ed è rimasto anche ferito. Ma la sua storia non sarà mai cancellata, perché in ognuna di quelle creature che ha salvato c’è una scintilla di eternità.
Una volta andai a trovare don Zeno, un altro matto emiliano, che aveva inventato, nientemeno, Nomadelfia, la città dell’amore. Vidi una scritta, presa da non so quale sacra scrittura: “Un giorno parleranno le pietre”. Anche quelle di San Patrignano.

Enzo Biagi

Ci mancherà
Ricordiamo sempre come Enzo Biagi seppe raccontare la nostra comunità. Lo fece con desiderio di comprendere e comunicare senza pregiudizi la realtà di San Patrignano. Lo fece con la straordinaria umiltà e attenzione del vero cronista, di colui che osserva le vicende e la vita delle altre persone, senza mai considerarsi al di sopra di loro. Ci mancherà la sua voce e la sua capacità di raccontare la realtà, anche quando può essere scomoda e diversa dalle aspettative dei lettori.

Maria Antonietta e Andrea Muccioli.