Federico

Sono un ragazzo di 34 anni in percorso nella comunità di San Patrignano da più di 5 anni. All’età di 15 anni sono passato piano piano dalla cannabis all’uso di quasi tutte le sostanze psicoattive, cocaina, ecstasy, lsd, psilocibina, mescalina, ketamina, morfina, eroina e metadone. Secondo me la prima e più importante conseguenza immediatamente riscontrabile nel mondo dei giovani in seguito all’utilizzo della cannabis è la lenta ma costante perdita degli obiettivi, che sono il cardine della vita di un individuo realizzato e responsabile. È sotto gli occhi di tutti il fatto che un giovane che inizia a fumare spinelli perde quasi subito la voglia di praticare lo sport che ha sempre praticato oppure la voglia di studiare perché quei momenti vengono piano piano sostituiti dai momenti passati al parco con gli amici…non voglio poi soffermarmi sul fatto che l’utilizzo della cannabis porti i giovani ad un progressivo cambiamento dei propri ideali di vita, primo fra tutti l’insofferenza nei confronti delle regole base della vita, sostituite lentamente da un tanto decantato spirito di libertà che purtroppo non trova mai riscontri positivi. Dopo 14 anni passati nella schiavitù della dipendenza dalle sostanze, finalmente posso dire di essere libero veramente.