Filomena

Ho 23 anni ed ho iniziato ad usare sostanze molto presto, la mia prima canna l’ho fumata a 11 anni. Dalle canne ben presto sono passata alle così dette droghe pesanti. La mia vita era una favola, vivevo a mille, mi divertivo, fino a che non mi sono infognata nell’alcool e nella cocaina (e ci vuole più a spiegare il come che a farlo). Lì ho cominciato a spacciare perché la vita che mi piaceva era diventata troppo costosa e non avevo tempo per lavorare onestamente perché volevo solo sballarmi. In poco tempo mi ero fatta un nome nel “campo”, i soldi non mi mancavano mai, tutti mi rispettavano, per me era sempre festa! Ma col passare degli anni la storia è cambiata, ho iniziato ad avere grossi sbalzi d’umore, sono diventata violenta, le mani mi tremavano a causa dell’alcool, non mi ricordavo più niente. Ero in paranoia totale, secondo me tutti volevano rubarmi la roba, fottermi i soldi, non riuscivo più a stare né con i miei genitori né con i miei amici, ero diventata zero. Questa è la mia esperienza, mi sono ritrovata a 23 anni in comunità a veder crollare tutte le mie sicurezze. È stata ed è dura. Mi rendo conto che per la vita che ho fatto, vi sembra assurdo che vi dica io di non buttare le vostre di vite, ma è proprio grazie a queste esperienze che vi consiglio di non farlo, non lasciatevi travolgere dall’emozione della legalizzazione, è solo una mossa economica. È dall’”innocua” canna che si inizia, e per esperienza vi assicuro che la parte “bella” di questo mondo finisce subito.