Fiocco azzurro per Weihaiwej

Panorama

Weihaiwej, la mitica cavalla Oldenburg famosa in tutto il mondo per i suoi occhi azzurri e per i suoi grandi risultati agonistici, doppio oro individuale e a squadre ai mondiali di salto ostacoli del 1994, continua la sua carriera di “mamma” nell’allevamento della Comunità di San Patrignano.

Infatti, è nato questa mattina nella scuderia del centro antidroga riminese il suo settimo figlio (sempre in embryo-transfer), mentre il padre del puledro, un maschio baio con mascherone bianco, è lo stallone di punta della comunità: S. P. Nadir.

Negli ultimi anni, è stato grande l’interesse di allevatori e tecnici del settore nei confronti della linea di sangue della “cavalla degli occhi azzurri”. Tai, la sua prima puledra, è infatti stata acquistata dal cavaliere francese Philippe Rozier, mentre Banshi, femmina baia figlia di Tlaloc e la puledra saura Veihaiwej figlia di Voltaire, sono stati venduti nel corso della prima asta di San Patrignano, tenutasi lo scorso luglio durante la decima edizione del CSI*****. La cessione delle due puledre, la prima diventata di proprietà danese, l’altra approdata in Francia, ha portato ad un incasso di 140 mila euro.

Ma tutto è già pronto per la seconda edizione dell’asta dei cavalli di Sanpa, che avverrà sempre durante il “Challenge Vincenzo Muccioli”, in programma quest’anno dal 20 al 22 luglio. Facile immaginare che, ad accendere maggiormente l’attenzione degli acquirenti, saranno i 4 figli di Weihaiwej ancora presenti nell’allevamento riminese.