Firenze – San Patrignano: una corsa a sostegno della Comunità

180 chilometri di solidarietà. E’ questa l’incredibile sfida che hanno lanciato i dipendenti della Salvatore Ferragamo in favore e a sostegno della Comunità San Patrignano.

Una staffetta da Firenze alla Comunità riminese, in segno dell’amicizia stretta con i ragazzi del centro lo scorso anno, grazie all’avventura “Oltre il traguardo”, che portò il San Patrignano Running Team e la squadra podistica dell’azienda Ferragamo a correre insieme la maratona di New York.
Una settimana in cui hanno condiviso un’esperienza tanto incredibile, da spingere i dipendenti a organizzare un evento pressoché unico a sostegno della più grande realtà di recupero dalla droga d’Europa.

L’impresa sportiva inizierà sabato mattina alle 6 quando dalla sede di Ferragamo in via Tornabuoni nel centro di Firenze partiranno le tre squadre di staffette. Una sarà composta dai 18 dipendenti di Ferragamo, ognuno dei quali coprirà dieci chilometri della distanza totale.

Fra questi anche James Ferragamo, figlio di Ferruccio Ferragamo, Chiara Miari Ferragamo, moglie di Massimo Ferragamo, e suo figlio Giacomo Ferragamo.

«Volevamo dare continuità a quanto di bello fatto assieme in America e così abbiamo dato vita ad una staffetta a scopo benefico che potesse legare le due realtà fisicamente – spiega Simone Innocenti, uno degli ideatori – Da casa nostra (Firenze) fino a casa loro (San Patrignano) per saldare ancora di più la nostra amicizia».

San Patrignano parteciperà invece con 25 ragazzi, dando vita a due squadre, i cui runner percorreranno 20 chilometri a testa, come spiega  Antonio Boschini, responsabile del San Patrignano Running Team.

«La distanza non sarà un problema per i nostri ragazzi che si stanno allenando con il dottor Gabriele Rosa e il team della Rosa Associati per la Maratona di New York 2014.
Fino a San Leo a coprire le tappe vi saranno un ragazzo per squadra, ma domenica, nel tratto fino alla Comunità, vogliamo coinvolgere tutti coloro che hanno iniziato a far parte della squadra e per questo avremo ben più di due nostri ragazzi per ogni tratto di staffetta».

Il percorso della gara passare per Pontassieve, per entrare poi nell’Appennino, toccando Consuma, Poppi, Camaldoli, arrivando poi in Emilia Romagna a Verghereto e San Leo, dove l’arrivo è previsto per le 20 di sabato sera.
Qui le tre squadre troveranno riposo. La mattina seguente la ripresa della staffetta per gli ultimi 40 chilometri, passando per San Marino, con l’arrivo a San Patrignano previsto per le 11 di mattina. A seguire, il pranzo in salone di tutti i partecipanti assieme ai ragazzi della Comunità.
«I dipendenti di Ferragamo hanno avuto questa bellissima idea e gliene siamo davvero grati. Un’esperienza che senza dubbio resterà impressa nel cuore di tutti i ragazzi e che speriamo potremo ripetere».

Un messaggio di solidarietà e di amore, che andrà a sostenere anche le attività della Comunità.
In parallelo all’organizzazione della gara infatti tutti i dipendenti dell’azienda hanno scelto di effettuare delle donazioni, attraverso il sito internet sanpatrignano.org, a sostegno della Comunità che continua ad accogliere in maniera gratuita tutti coloro che gli chiedono aiuto, senza pesare sulle tasche né dei loro genitori, né tantomeno dello Stato.