Fondazione CRT premiata ai WeFree Days di San Patrignano

Il riconoscimento per il sostegno nelle attività di prevenzione sul territorio piemontese e valdostano.

La Fondazione CRT – Cassa di Risparmio di Torino è stata premiata ieri mattina “per aver contribuito alla diffusione sui banchi di scuola di valori positivi comuni a San Patrignano, con l’obiettivo di rendere maggiormente incisiva l’offerta formativa attraverso l’approfondimento di tematiche quali la prevenzione dalle dipendenze”. Il riconoscimento è stato consegnato al Segretario Generale della Fondazione Massimo Lapucci dal presidente di San Patrignano Antonio Tinelli nell’ambito della due giorni dei WeFree Days, evento di lancio della campagna annuale di prevenzione della comunità San Patrignano, giunta quest’anno alla decima edizione.

La campagna di San Patrignano infatti da anni si è inserita all’interno del Progetto DIDEROT inteso ad offrire agli studenti di tutti gli Istituti di istruzione primaria e secondaria di I e II grado del Piemonte e della Valle d’Aosta una duplice opportunità: avvicinarsi in modo creativo e stimolante a discipline non sempre inserite nei programmi curricolari e, nello stesso tempo, approfondire le materie tradizionali con metodologie innovative.

“Siamo da sempre a fianco dei giovani cercando di intrepretare le loro esigenze – ha commentato il presidente Lapucci, premiato al termine di uno degli spettacoli di prevenzione – WeFree rientra in Diderot in cui con varie linee e temi, musica, arte, spettacolo cerchiamo di integrare la formazione dei giovani per il futuro, ma anche per il presente, su tematiche rilevanti. La prevenzione è molto importante perché soprattutto con l’arrivo dei social i messaggi che vengono veicolati sono di vario genere e noi dobbiamo rendere consapevoli i giovani, fargli capire come scindere i messaggi positivi da quelli negativi”.

Il presidente poi non ha mancato di sottolineare l’importanza dell’impegno di realtà come la Fondazione della Cassa di Risparmio di Torino: “La nostra progettualità interviene principalmente su formazione e istruzione di giovani talenti che saranno i futuri i cittadini. Va fatta una forte sensibilizzazione nei confronti dei vari enti per rendere più preparati i giovani ad affrontare i temi della vita. Ritengo che tutti gli enti che fanno filantropia debbano avere questo obiettivo come parte fondamentale della loro missione”.