Fughe da fermi e Ragazzi Permale in scena a Milano

“E’ possibile offrire ai giovani motivazioni per stare lontani dalla droghe. Possiamo informarli sui danni alla salute e ai rapporti sociali delle persone, causati dagli stupefacenti – spiega Andrea Muccioli, responsabile di San Patrignano – Soprattutto, possiamo contrastare la “cultura dello sballo”. Quella che considera drogarsi compatibile con una vita normale. Di fronte all’aumento esponenziale dei consumatori di droga, dobbiamo ridurre il numero delle persone che si avvicinano agli stupefacenti.”

Per questo, in 5 anni, la comunità ha portato avanti numerose iniziative rivolte ai giovani. Ricordiamo le due campagne di prevenzione nazionali per la Presidenza del consiglio dei ministri, i 250 spettacoli teatrali portati in scena in tutta Italia, ai quali hanno partecipato 150mila studenti delle scuole superiori del nostro Paese e “Tema in classe: la droga” un learning object, libro multimediale consultabile e scaricabile in rete, tratto dalla sceneggiatura di “Fughe da fermi” e adottato nel 2006 tra i libri di testo “virtuali” del ministero dell’Istruzione. Recentemente San Patrignano ha messo in rete un sito completamente dedicato alla prevenzione e orientato a mantenere i contatti con le agenzie educative e con i giovani raggiunti dagli spettacoli.