Fughe da fermi in Toscana

Martedì 19 febbraio 2008 lo spettacolo Fughe da fermi andrà in scena a San Giovanni Valdarno e a Pian di Scò, nella provincia di Arezzo.
Il doppio appuntamento, organizzato in collaborazione con il gruppo di volontariato “Spiriti liberi” di Pian di Scò, sarà condotto dall’attore Pascal La Delfa. Con lui sul palco ci sarà Mattia, 23 anni, che racconterà ai loro coetanei quanto è facile caderci dentro e quanto è difficile uscirne. E’ in questa forma di comunicazione tra pari, mai calata dall’alto, dove viene offerta al pubblico una semplice e diretta esperienza di vita, che si trova la chiave del successo di questi innovativi strumenti di prevenzione.

E quanto sia importante prevenire la tossicodipendenza, lo dimostrano i dati raccolti dall’Associazione Valdarnese di Solidarietà in collaborazione con gli operatori del SerT Az Usl 8 zona Valdarno, all’interno di alcuni locali notturni frequentati dai giovani del Valdarno.

Su 240 intervistati, il 67% delle persone che erano nei locali aveva un’età compresa tra i 14 e i 20 anni. Data l’età, 173 di loro erano studenti. Il 79% – un totale di 189 ragazzi – ha dichiarato di aver usato sostanze stupefacenti. E ben 170 intervistati lo hanno fatto nell’ultimo anno. Il consumo avviene per il 60% in compagnia. Al primo posto, tra il consumo di droghe, si piazza l’hashish (il 32,5%), seguita da marijuana (il 14%) e dai cannabinoidi (il 19%). Ma il 41 %, cioè 99 ragazzi, sniffa cocaina mentre il 47% (113 ragazzi) usa il popper. E lo fanno soprattutto nel fine settimana fatto salvo per hashish e marijuana che dal 40% (96 intervistati) vengono assunti tutti i giorni.