Una giornata di studio a Vite, sognando il futuro

Stappare, servire, lavare, versare, sfumare, shakerare.
Come fare al meglio tutte quelle azioni è oggi per una materia di studio, a San Patrignano, dove frequenta il terzo anno dell’Istituto alberghiero Savioli con la prospettiva di diplomarsi in operatore al servizio di sala-bar.
Insieme a Tommaso una trentina di ragazzi della Comunità, studenti delle classi terza e quinta, ieri al Ristorante della Comunità Vite, hanno assistito a una lezione speciale: la preparazione e l’impiattamento delle nuove proposte del menù, sotto la supervisione dello Chef Fabio Rossi.

Dalla teoria alla pratica, dai banchi di scuola alla sala e alla cucina di un vero e proprio ristorante. “La buona volontà di imparare c’è – commenta lo chef – così come sono costanti interesse e partecipazione.
Qualche volta sono i ragazzi stessi a suggerire nuove idee da sperimentare e qualche volta devo dire che gli abbinamenti vanno in porto”.
La voglia di imparare è tanta, lo conferma Angelo, 22 anni, tirocinante di sala nell’ultima fase del percorso in Comunità.
“E’ una grande opportunità poter far pratica qui a Vite – racconta emozionato – possiamo acquisire un bagaglio di competenze che sicuramente ci sarà utile nel reinserimento”.
Per molti ragazzi il mondo della ristorazione infatti rappresenta una possibilità lavorativa concreta e non solo.
Le porte dell’arte culinaria si sono aperte rivelando un mondo di conoscenza e di creatività, come è avvenuto per Matteo, 22 anni, al terzo anno del corso di studi con specializzazione in cucina.
“Ho visto crescere lentamente in me la curiosità per il cibo, mi piace il lavoro di squadra della brigata e mi stimola moltissimo il continuo sperimentare infinite combinazioni”.
Sono ragazzi che dopo un passato di disagio e dipendenza hanno ricominciato a sognare, come Eleonora, 21 anni, che dopo il diploma si ripromette di trovare il giusto equilibrio tra due grandi passioni, la vela e la ristorazione.
“Sarebbe straordinario poter fare parte di un equipaggio di una grande barca dove si cucina e si veleggia solcando mari esotici”.

[flickr-photoset:id=72157644427200675,size=m]