Grande successo per il Networking Day con Julio Velasco e Franco Bertoli

.

“Milleduecento grazie. A chi oggi è qui, ci crede, si impegna. A chi esemplifica la resilienza al 100%”. Si è aperto con il saluto di Gianluca Spadoni, fondatore con Massimiliano Alvisi di Evolution Forum e fra i trainer più preparati e apprezzati nel panorama formativo italiano, il “Networking Day” organizzato a San Patrignano. Milleduecento i partecipanti all’evento, intitolato “Ricomincio da me. Essere resilienti”, non a caso ospitato dalla Comunità. “San Patrignano è la capitale della resilienza – ha osservato Spadoni -, qua c’è il vissuto di 1400 ragazzi che vivono la resilienza nel loro quotidiano”.

Protagonista della giornata il mitico tecnico di volley Julio Velasco, che con grande empatia e coinvolgimento ha tenuto il palco per oltre due ore raccontando la propria esperienza in campo e nella vita. “La mia storia è quella di uno che non ha sopportato tutto, bensì si è ribellato a tutto ciò che riteneva ingiusto. Dalla ricerca dell’equilibrio fra adattarsi e ribellarsi nascono le condizioni per il cambiamento. La prima condizione per cambiare è essere ottimisti, e l’ottimismo dipende molto da come si analizzano le cose. Bisogna scegliere le cose buone e cercare di neutralizzare quelle negative. Come in una squadra: il buon allenatore mette in evidenza i pregi e nasconde i difetti di ciascun giocatore. Così, insieme, siamo fortissimi. E’ questo il gioco di squadra”.

Fra aneddoti sportivi e storie di vita, Velasco ha conquistato la platea di manager, leader, imprenditori, investitori, innovatori e startupper. “Dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare, è decisivo per il successo, saper scegliere – ha continuato nel suo intervento -. Stabilire delle priorità, poche cose alla volta su cui lavorare. Motivare il prossimo, ascoltarlo ma anche spingerlo. E non dobbiamo trovare alibi ai nostri errori: non è il raggio di sole che filtra nel palazzetto e colpisce gli occhi dei giocatori a fare perdere la partita”.

Nel pomeriggio il coach è salito sul palco con il campione Franco Bertoli, suo capitano nelle indimenticabili stagioni della pallavolo con il GS Panini Modena e oggi coordinatore e referente della Divisione Sport Incoaching. Di nuovo insieme dopo 30 anni grazie a Evolution Forum, i due hanno raccontato come si gestiscono i rapporti in una squadra. “Un continuo lavoro di crescita individuale e di gruppo – ha sottolineato Bertoli – per dare di più, andare oltre la propria zona di comfort. Sono fiero di avere vissuto quel periodo con Julio e di avere imparato tanto”.

L’incontro si è concluso con un messaggio finale di Velasco: “Bisogna fare ciò che ci piace, non ciò che è ritenuto importante. Il successo più grande non sono i soldi, la fama… è poter arrivare a fare proprio ciò che amiamo fare”.

Per saperne di più: www.networkingday.it


Gallery – Clicca qui