Grazie a Italia Lavoro un nuovo progetto di formazione per i ragazzi di San Patrignano

Presentata oggi al Meeting di Rimini, questa ulteriore occasione di formazione, è già realtà per 10 ragazzi della Comunità. «E’ un progetto con cui investiamo sui giovani – ha spiegato il presidente e amministratore delegato di Italia Lavoro, Paolo Reboani – San Patrignano è solo una delle realtà che hanno aderito a questa sperimentazione, attraverso cui vogliamo cercare di trasmettere e tramandare delle professioni tipiche del made in Italy. Sei mesi di tirocinio durante i quali i ragazzi percepiranno anche una retribuzione».
Il progetto, finanziato dal Ministero del Lavoro e realizzato da Italia Lavoro nell’ambito del programma Amva (Apprendistato e mestieri a vocazione artigianale), ha l’obiettivo di formare i giovani in cerca di occupazione tra i 18 e i 28 anni.
«Il nostro scopo sarà quello di formare 20 nuovi cuochi in grado di lavorare in alberghi e ristoranti – ha spiegato Francesco Vismara, presidente dell’ente di formazione professionale della Comunità -. I tirocinanti verranno inseriti direttamente nell’organico del Ristorante Agrituristico “Vite”, del Ristorante “Guido” di Miramare (Rn) intervenuto come partner del progetto e della Pizzeria “O’Malomm” di San Patrignano, per facilitarli nell’acquisizione delle competenze tecniche previste dalla professione.

I partecipanti arricchiranno il loro bagaglio con la conoscenza approfondita relativa alle materie prime da utilizzare. Diventeranno esperti nella scelta degli ingredienti, nella valorizzazione e nell’approvvigionamento degli stessi. In definitiva, al termine dell’esperienza, avranno gli strumenti necessari per produrre e sviluppare autonomamente un menù e saranno pronti per il definitivo inserimento lavorativo nel settore della ristorazione, tradizionalmente ramificato nel territorio Romagnolo».

comunicati