Gusta, ama, dona. Al via con Marziale e Rinaldini e i ragazzi della comunità le Charity dinner per festeggiare i 40 anni di San Patrignano

Era il 1978 quando la prima ragazza arrivò a San Patrignano. Dopo 40 anni, sono oltre 26mila i giovani che sono stati accolti gratuitamente dalla comunità, ragazzi che avevano perso tutto e che in questa realtà hanno avuto una seconda possibilità. Per celebrare questi primi 40 anni, la Comunità ha scelto di organizzare tre charity dinner con l’intento di festeggiare e condividere il senso di appartenenza a una storia che ne accomuna diverse migliaia.

“Gusta, ama, dona” è il titolo della mini rassegna aperta al pubblico (per iscrizioni clicca qui), che vedrà degli chef rinomati e conosciuti dar vita a menù unici assieme ai ragazzi della comunità. Il primo appuntamento è per lunedì 26 marzo con due ospiti che hanno accettato con entusiasmo di partecipare all’iniziativa a sfondo benefico: la chef stellata Rosanna Marziale e il pastry chef tre volte campione del mondo di pasticceria e gelateria, Roberto Rinaldini.

La serata invita a gustare un menù stellato, amare il calore della grande famiglia di San Patrignano all’interno della suggestiva sala da pranzo e nel contempo donare, attraverso l’acquisto della cena, l’equivalente dei pasti settimanali per uno dei 1300 ragazzi ospiti della Comunità.

Rosanna Marziale chef del ristorante Le Colonne e di San Bartolomeo Casa in Campagna ha conquistato il riconoscimento delle guide stellate partendo dagli ingredienti del suo territorio. Uno su tutti: la mozzarella di bufala che sarà protagonista anche nel menù ideato per la serata a San Patrignano ispirato dalla parola “intrecci” che rimanda al valore delle relazioni tra persone, alla base della vita in comunità.

Al suo fianco, il pastry chef Roberto Rinaldini, già membro del Relais Dessert, la prestigiosa Associazione Francese che riunisce l’élite mondiale dell’alta pasticceria e cioccolateria. A lui è stato affidato il compito di ideare e realizzare la torta che celebra i 40 anni di San Patrignano. Sarà quindi una vera e propria torta d’autore, con gli ospiti della serata che saranno chiamati assieme ai 1300 ragazzi della comunità a soffiare simbolicamente per spegnere le 40 candeline.

 

Menu

Entrée di benvenuto (Rinaldini)

Palla di mozzarella di bufala campana DOP su crema di piselli (Marziale)

Acquerello® alla pizzaiola mantecato con acqua di pomodoro e latte di mozzarella, polvere di aglio Nero di Voghiera e origano affumicato (Marziale)

Stracotto di bufalo al vino Aulente di San Patrignano con patate schiacciate allo zafferano (Marziale)

Torta del 40° di San Patrignano (Rinaldini)

Acqua minerale e vini in abbinamento

 

L’evento è stato reso possibile grazie al contributo di Fattorie Garofalo Soc. Coop. Agricola per la carne di bufalo, Acquerello per il riso, Consorzio di tutela Mozzarella di bufala campana DOP, Nero Fermento per l’aglio nero di Voghiera.

Partecipazione 85 euro a persona. Posti limitati.

Per prenotazioni (entro il 21 marzo) clicca qui

Per informazioni tel. 331.6099701

 

 

Rosanna Marziale

«Dentro di me c’è una popolazione. Io sono anche un contadino appassionato, un mangiatore sensuale, un bambino che si costruisce il suo catalogo di sapori, un vecchio fornaio, un pescatore di alici, un pastore, un mastro casaro, un navigatore d’internet e tanto altro»: la sintesi si chiama Rosanna Marziale, classe 1970, professione chef, testimonial vivente delle eccellenze campane, una stella Michelin con il suo ristorante Le Colonne di Caserta. Figlia d’arte: il padre Gaetano gestiva il ristorante di famiglia, La Bomboniera, stesse mura de Le Colonne attuale, il cambio di nome risale al 1988. Vi trascorre la giovinezza, apprendendo tutti i segreti dei fornelli, studiando anche da sommelier e da barman. La svolta agli inizi del Duemila, con vari stage formativi, su tutti quelli da Gianfranco Vissani e da Martin Berasategui.

  

Roberto Rinaldini

Noto al pubblico televisivo per le numerose presenze nei più importanti format dedicati alla pasticceria, il Pastry Chef più volte campione mondiale Roberto Rinaldini fonda la sua carriera su solide basi di formazione e una continua ricerca di qualità ed eccellenza della pasticceria artigianale Made in Italy.

Roberto Rinaldini in pochi anni ha saputo creare uno stile assolutamente originale, moderno ed elegante, che si distingue per le frequenti ‘incursioni’ nel fascinoso mondo della moda. Pasticcere dell’anno durante il XX Simposio AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani) e ammesso come membro dei Relais Dessert, la prestigiosa Associazione Francese che riunisce l’élite mondiale dell’alta pasticceria e cioccolateria, Roberto si afferma come portavoce dell’eccellenza Italiana nel mondo. Nasce così Rinaldini Pastry s.p.a, progetto che abbraccia il sogno di Roberto e sviluppa una rete Retail importante che vedrà concretizzare questo progetto grazie all’apertura di numerosi punti vendita nel mondo, partendo da quello di via Santa Margherita 14 a Milano, il prossimo 12 aprile 2018.