I cavalli di Sanpa pronti a saltare con Chiara Arrighetti

Facile intuirne il motivo dato che monterà due cavalli della scuderia della Comunità, Asha di San Patrignano e Utopia di San Patrignano: «Sono super contenta di questi cavalli, come di Beijing e Dagoberto che però non porterò a Sanpa perché sono ancora troppo giovani per un concorso di questo livello. Con Asha e Utopia ho trovato da subito un gran feeling e si vede che sono cavalli che sono stati lavorati molto bene. L’unica cosa da fare è proseguire sulla stessa strada».

Chiara e i cavalli di Sanpa saranno fra i binomi più attesi del concorso, soprattutto da parte dei ragazzi della Comunità, anche se lei stessa frena sulle aspettative di tutti: «Purtroppo non ho avuto molto tempo per preparami a questo importante concorso. Tre mesi e mezzo possono sembrare tanti (ha i cavalli da fine marzo, ndr), ma assicuro che per lavorare con i cavalli non sono molti. Si deve costruire un binomio e per questo servono anni. Però so quanto ci tenga la comunità a questo concorso e so che faranno tutti il tifo per me. Per questo darò di sicuro il massimo».

A Sanpa si troverà ad affrontare le gare sul solito perfetto campo in erba. Come si è preparata a questo terreno? «Ho cercato di fare allenamenti in situazioni quanto più simili a quelle di Sanpa. Per questo ho partecipato al concorso di Sanremo, comunque in erba, anche se poi le condizioni di ogni concorso sono differenti. Inoltre a Sanpa ci sono tanti colori e tante luci, e sarà da subito importante vedere come reagiranno i cavalli. Spero saranno molto tranquilli, in fondo loro saranno a casa loro!».

Quali le gare a cui Chiara parteciperà? «Sarò in campo sin dalla prima gara del concorso, quella riservata ai cavalli inferiori ai sette anni e Asha sarà subito in azione. Poi invece con Utopia farò le gare con altezza 140 e 145 cm».

E il gran Premio? «Non so se lo affronterò e nel caso lo farò con Harpon du Borda, l’unico cavallo non di Sanpa che porterò con me. Solitamente il percorso è davvero difficile e valuterò solo al concorso se partecipare al Challenge. Indipendentemente da questo non vedo l’ora di arrivare».

in_evidenza