Lo spettacolo di prevenzione “Ragazzi Permale” della Comunità San Patrignano arriva a Trieste per i dipendenti Allianz

Federica era la classica brava ragazza, benvoluta da tutti, ma con una irrequietudine di fondo che neppure lei sapeva spiegare. Diego era stato adottato da piccolo e si era sempre sentito il bambino diverso, prima nella grande Roma e poi nella piccola Todi. Entrambi però avevano trovato nella droga una soluzione al loro malessere. Una consolazione che li ha portati sempre più a fondo. Per loro fortuna, l’incontro con San Patrignano e la rinascita.

Una duplice storia che raccontano nello spettacolo di prevenzione “Ragazzi Permale”, che è arrivato a Trieste mercoledì 26 giugno presso la sede Allianz, in occasione della Giornata mondiale della lotta alla droga. Un incontro unicamente dedicato ai dipendenti del gruppo assicurativo e ai loro familiari, fortemente voluto dalla Fondazione Allianz UMANA MENTE, che già lo scorso anno ha portato la rappresentazione teatrale nella sede Allianz di Milano.

Il problema della tossicodipendenza è da sempre fra le emergenze sociali del Friuli Venezia-Giulia, tanto che nei suoi 41 anni di vita, San Patrignano ha accolto 305 ragazzi della regione; di questi 22 sono oggi presenti nella Comunità. Con questo progetto, che si rinnova ormai da diversi anni, San Patrignano intende prevenire i comportamenti a rischio dei giovani, tanto che nei prossimi mesi l’iniziativa interesserà anche le altre province della regione, attraverso dibattiti e workshop.

Maurizio Devescovi, Direttore Generale di Allianz Italia e Presidente della Fondazione Allianz UMANA MENTE commenta: “Dopo la rappresentazione dello scorso anno a Milano, siamo lieti di aver condiviso con i colleghi Allianz di Trieste e i loro figli l’evento realizzato con la Comunità di San Patrignano. “Ragazzi Permale” è un’occasione utile per riflettere sul dramma delle dipendenze e sulla fatica, sostenibile se supportata e condivisa, per tornare alla vita. Lo spettacolo rimarca e rafforza l’insegnamento che da sempre guida la Comunità di San Patrignano: essere liberi vuole dire vivere, amare, divertirsi, realizzarsi senza che nessuna sostanza condizioni il nostro modo di essere o di sentire”.

Gli spettatori presenti presso l’Auditorium Irneri della sede Allianz hanno avuto modo di assistere al format “Ragazzi Permale”, che ha visto sul palco Federica e Diego, ragazzi che hanno terminato il loro percorso di recupero, affiancati dal regista e attore Francesco Apolloni.

“I nostri ragazzi hanno messo le loro storie a disposizione dei dipendenti Allianz e delle loro famiglie, raccontando non solo i propri errori, ma anche la difficoltà di rialzarsi”, spiega Patrizia Russi, responsabile del progetto di prevenzione, che prosegue: “Più che spettacoli, si tratta di racconti di esperienze reali, che portano i giovani a spogliarsi dei loro dubbi e delle loro paure, raccontandosi a loro volta e riflettendo su quello che è il loro stile di vita”.

La formula degli incontri è quella del peer to peer, la comunicazione tra pari, la soluzione migliore per arrivare a toccare il cuore degli studenti e portarli a riflettere su se stessi e sulle proprie scelte di vita. È proprio con questo approccio che, dal 2002, i ragazzi della Comunità portano in tutta Italia le loro testimonianze dirette raggiungendo ogni anno circa 50.000 giovani.

Allianz UMANA MENTE è la Fondazione d’impresa nata nel 2001 come espressione della responsabilità sociale di Allianz S.p.A. La Fondazione investe nell’ambito socio-assistenziale, a favore di persone con disabilità, e minori e giovani con storie difficili.

Dalla sua nascita, la Fondazione ha sostenuto su tutto il territorio nazionale oltre 53 mila persone con differenti situazioni di bisogno, stanziando oltre 35 milioni di euro in favore di 227 progetti. A livello internazionale, la Fondazione Allianz UMANA MENTE è il referente per l’Italia dell’Allianz Foundations’ Network che riunisce tutte le fondazioni del Gruppo Allianz a livello mondiale.