Matteo

Non stavo bene! Non mi piacevo, il disagio in mezzo agli altri era forte, non mi sentivo all’altezza delle situazioni, mi vergognavo ed ecco… boom! La mia prima canna a 14 anni. Poi il buio: pasticche, eroina, cocaina, e il buco. Tutto ciò per superare ogni difficoltà.
Mi chiamo Matteo, ho 34 anni e mi trovo per la quarta volta ad affrontare un percorso di recupero, questa volta a San Patrignano. Pensavo che farsi uno spinello non fosse niente di grave, visto che era considerata una droga leggera e invece no! È stato un trampolino di lancio che mi ha catapultato nell’abisso più profondo rendendomi prigioniero di una sostanza, togliendomi la dignità di uomo, rendendomi schiavo di meccanismi antisociali. No, la cannabis non può essere legalizzata portando così altri giovani verso la rovina.