Memorial Vincenzo Muccioli

Nella giornata inaugurale, infatti, nel pomeriggio all’interno dell’auditorium della comunità, si terrà il seminario per tecnici e istruttori sul tema “I percorsi tecnico – coordinativi”, tappa conclusiva di un ciclo d’incontri di aggiornamento organizzati dal settore giovanile dell’Inter e dalla rivista Il Nuovo Calcio, organizzatrice dell’evento assieme a San Patrignano. Una lezione in cui si porrà l’attenzione sulla cura dell’aspetto coordinativo in funzione di un miglioramento tecnico del ragazzo. Concretamente saranno i ragazzini della squadra esordienti dell’Inter, partecipante anche al torneo, guidati dal loro allenatore Stefano Bellinzaghi, a dimostrare le novità tecniche, mentre Vincenzo Pincolini, attuale preparatore atletico della Lokomotiv Mosca, curerà gli aspetti coordinativi.

Dopo la cena in salone assieme ai 1500 ragazzi della comunità, si terrà invece il talk show ‘Genitori, allenatori e figli nel pallone’, trasmesso live su Gazzetta.it, con la possibilità, anche per chi lo segue da casa, di intervenire via web nella discussione.
Sul palco due grandi nomi dal calcio professionistico Alberto Zaccheroni e Paolo Rossi, il mitico “Pablito” campione e capocannoniere del mondo ’82 con l’Italia. Con loro, moderati dal giornalista Giorgio Micheletti, interverranno anche Michele Di Cesare, direttore de Il Nuovo Calcio, Massimo Achini, presidente del Centro Sportivo Italiano, Massimo Giacomini, Presidente del settore Giovanile e Scolastico della Figc, Andrea Muccioli, responsabile della comunità di San Patrignano, Vincenzo Pincolini, preparatore atletico della Lokomotiv Mosca e Roberto Samaden, responsabile tecnico del settore giovanile dell’Inter.

“La nostra volontà, con questo convegno – spiega Di Cesare – è quella di mettere a fuoco le responsabilità differenti degli allenatori e dei genitori. Non è possibile che certi tecnici vadano a sostituire la figura del padre o che altri arrivino quasi ad augurarsi di allenare una squadra di orfani, tanta la difficoltà di rapportarsi con i genitori. Con questa discussione cercheremo di fare da ponte fra due figure che non possono confondersi e
che devono imparare a convivere, favorendo in primis la crescita del ragazzo”.

Ma venerdì sarà anche la giornata in cui i ragazzi delle squadre potranno conoscersi meglio fra loro e interagire con i ragazzi di San Patrignano del progetto di prevenzione alla droga WeFree. Tutti insieme visiteranno il parco tematico Oltremare, per un pomeriggio di svago e divertimento.