In mostra a Torino

Architettura, bellezza e tematiche sociali. Questo il tema portante della Mostra “L’impossibile accade di rado, ma accade talvolta”, organizzata il 23 gennaio a Torino da Piazza dei Mestieri (la fondazione torinese che opera nel sociale per combattere la dispersione scolastica e per l’orientamento educativo degli adolescenti), che vede tra i protagonisti anche San Patrignano.

L’evento, al suo secondo appuntamento, è promosso dalla Camera di Commercio e dalla Compagnia di San Paolo e rientra in una serie di iniziative che si collocano nel panorama di Torino 2008 World Design Capital e del XXXIII Congresso Mondiale degli architetti.
La mostra intende mettere in evidenza come l’architettura e il design possano rappresentare una sfida in cui l’impossibile, a volte, diventa realtà.

A testimonianza di questo concetto, la partecipazione di San Patrignano che con l’esposizione di una serie di immagini rappresentanti le attuali strutture della comunità, ha evidenziato come in realtà quali una comunità di recupero dalla tossicodipendenza, il bello possa convivere con la funzionalità e soprattutto come possa incidere sul percorso educativo delle persone che la abitano. La mostra fotografica di San Patrignano ha infatti offerto uno spunto di riflessione sulla connessione tra ristrutturazioni di pregio e opere educative, evidenziando il legame possibile tra recupero architettonico e recupero sociale.

A fianco di San Patrignano, per portare anche la propria esperienza in questo ambito, Piazza dei Mestieri e il Sermig, il Servizio Missionari Giovani di Torino, fondato nel 1964 che ha come obiettivo principale quello di debellare la fame del mondo grazie alla sensibilizzazione e alla mobilitazione di gruppi giovanili.