Natale, il cesto GoodFOOD

Natale 2008, con i cesti di San Patrignano gusto e solidarietà si incontrano sotto l’albero
Dal vino ai formaggi, dall’olio ai biscotti, vanno a ruba le prelibatezze create dai ragazzi della comunità. Da quest’anno è possibile regalare anche i prodotti Good Food, nati per combattere il disagio e l’emarginazione.

Sarà un Natale austero e all’insegna della solidarietà, dicono gli esperti. Per chi non vuole comunque rinunciare al piacere di prodotti squisiti e di alta qualità la scelta giusta sono i cesti di San Patrignano, che oltre a contenere le prelibatezze “Made in Sanpa” permettono di sostenere la comunità per il recupero dalla tossicodipendenza fondata 30 anni fa da Vincenzo Muccioli.

Avi, Noi, Aulente sono i vini pluripremiati che non possono mancare nel cesto, da accompagnare con i pecorini stagionati e affinati in grotta, in miniera o nelle foglie di tabacco, con i biscotti freschi di forno, con gli olii Evo e Paratino o con il nuovo panettone tradizionale.

La grande novità di quest’anno è il cesto Good Food, una raccolta esclusiva di prodotti dall’alto valore sociale, perché realizzati da realtà che combattono il disagio e l’emarginazione. Alle produzioni di San Patrignano è possibile aggiungere l’alta pasticceria e il panettone creati nel carcere di Padova dalla cooperativa Giotto, il cioccolato e la birra di Piazza dei Mestieri di Torino, le marmellate delle monache Trappiste del convento di Vitorchiano.

Oltre alla celebrata produzione enogastronomica, dai centri di formazione professionale in cui i ragazzi di San Patrignano svolgono il loro percorso contro la droga escono numerosi prodotti di arredo, di tessuti e di oggettistica da regalare in occasione delle feste.

Realizzazioni che è possibile vedere sul sito di San Patrignano oppure direttamente a SP.accio, il nuovo showroom dei prodotti “Made in Sanpa” che, in occasione delle feste natalizie, osserverà un orario speciale: tutti i giorni dalle 10 alle 22 (con la sola esclusione del martedì) e la domenica dalle 15 alle 22.