Neo-Sommelier

E’ giunto al termine il corso di sommelier, iniziato lo scorso 5 febbraio e rivolto a 33 ragazzi della comunità di San Patrignano. Mercoledì 23 maggio, dopo tre giorni di prove scritte e pratiche, i candidati hanno affrontato la commissione d’esame per la prova orale finale.
In cattedra Daniela Scrobogna, delegata di Roma dell’Associazione Italiana Sommelier, Alessandro Scorsone, maestro cerimoniere di Palazzo Chigi a Roma, noto al grande pubblico per presenziare la trasmissione di Antonella Clerici ‘La prova del cuoco’ ed Edoardo Campisi della segreteria di direzione di Bibenda.

Notevole l’impegno dei trentatre aspiranti sommelier, adeguati i risultati e sicuramente un’esperienza formativa in sintonia con il percorso educativo che San Patrignano offre ai suoi ragazzi. “Abbiamo respirato la voglia di rimetterci in gioco”, racconta Valentina, una dei 33 partecipanti, “un modo per provare a noi stessi di riuscire a portare avanti con serietà un impegno come lo studio e l’applicazione. Condividere questo interesse per l’arte del ‘sommelier’ ha fatto nascere nuove passioni”, continua, “ed è merito anche dei docenti dell’AIS di Roma che ci hanno sapientemente accompagnato per mano in questo mondo fatto di note profumate e armonie di sapori”.

Premiati l’entusiasmo e la costanza degli allievi, persone che per molto tempo avevano rinunciato a perseguire obiettivi importanti e che oggi si ritrovano l’attestato di qualifica di sommelier. Un ulteriore passo in avanti verso il futuro.