Noi di Sala e San Patrignano #insiemesivincesempre: quattro incontri per insegnare l’arte della sala

docenti Noi di Sala san patrignano

Noi di Sala e SanPatrignano insieme

quattro appuntamenti didattici per formare sia i ragazzi della comunità che alcuni ragazzi dell’Istituto alberghiero Savioli di Riccione (Noi di Sala).
Le lezioni si svolgeranno all’interno delle sale della cantina di San Patrignano, compreso il pranzo didattico in cui si articolerà la parte pratica del corso.
Si tratta di un’iniziativa resa possibile grazie al contributo economico di alcune produttrici di vino, attive sostenitrici della Comunità.

Nata nel 2013 a Roma da un gruppo di sette camerieri professionisti dei più importanti ristoranti della capitale, Noi di Sala oggi rappresenta gli ideali e gli obiettivi di un gruppo di appassionati e professionisti che credono nel lavoro del cameriere, che amano l’arte del servizio e la esercitano in ogni sua forma.

Ideali e obiettivi vicini a San Patrignano, dove molti ragazzi durante il loro percorso di recupero si avvicinano al mondo della ristorazione svolgendo attività di sala nel ristorante Vite e nella pizzeria Spaccio. Due realtà di alto livello, che permettono di crescere, fare formazione e acquisire esperienza guidati da professionisti del settore. Una passione per un mestiere, che aiuta i ragazzi attraverso il contatto diretto con la clientela esterna alla comunità, ad aprirsi e riacquistare l’autostima spesso persa.

Dato che un buon cameriere nasce anche da un’adeguata formazione Noi di Sala, grazie ad importanti sinergie con associazioni, istituiti e scuole, dà ai suoi soci la possibilità di conoscere e apprendere questo mestiere tramite corsi di varia natura (workshop, corsi, master, ecc.).

A San Patrignano le lezioni saranno tenute dai consiglieri e dai delegati di Noi di Sala, tra cui: rappresentanti di Noi di Sala consiglieri e delegati secondo il seguente calendario: Luca Boccoli (Settembrini, Roma); Marco Amato (Imago, Roma);Annalisa Linguerri (Inkiostro, Parma);Davide Merlini (Jardin de Russie, Roma); Valerio Capriotti (Roscioli, Roma); Matteo Bernardi (Le Calandre, Sarmeola – PD); Rudy Travagli (Villa Laetitia, Roma); Matteo Zappile (Il Pagliaccio, Roma); Marco Reitano (La Pergola, Roma);Alessandro Pipero (Pipero al Rex, Roma).

Per l’occasione, al fine di dare visibilità all’iniziativa, è stato creato l’hashtag #insiemesivincesempre che sarà utilizzato insieme a quello di #noidisala e di #sanpatrignano.

San Patrignano

San Patrignano è una casa, una grande famiglia che offre aiuto a giovani con problemi di tossicodipendenza. Fondata da Vincenzo Muccioli nel 1978, ha accolto oltre 25.000 persone donando loro una casa, assistenza sanitaria, e legale, possibilità di studiare e imparare un lavoro, cambiando vita e rientrando a pieno titolo nella società. Il tutto gratuitamente, senza oneri né per lo Stato né per le famiglie. A San Patrignano sono attualmente presenti 1322 ragazzi, è un modello di impresa sociale, conquistato con dura dedizione, con sacrificio personale e con tanta volontà da migliaia di ragazzi che lì hanno ritrovato dignità e rispetto per se stessi. San Patrignano crea per ogni ragazzo l’opportunità di scegliere, tra diverse possibilità di formazione, la più vicina alle proprie attitudini. Il percorso di recupero della propria dignità, infatti, passa anche attraverso il riconoscimento del valore della bellezza e della qualità come espressioni dell’impegno profuso.

IL PROGRAMMA DIDATTICO

8 febbraio 2016 – I LEZIONE

Docenti: Marco Amato, Imago/Hotel Hassler (Roma); Luca Boccoli, Settembrini (Roma), Annalisa Linguerri, Inkiostro (Parma).

9:00 – 12:00 Il Cameriere : La professione. 
Alla riscoperta di un antico mestiere mai stato così attuale.

12:30 – 14:00
 Pranzo didattico. Mise en place preparazione servizio. 
Compiti del Cameriere: La preparazione e l’allestimento della sala.
 Come fare una mise en place, quali sono gli accorgimenti igienici da seguire. Restaurant 
planning.
 Pratiche di servizio in sala, le portate.

14:30 – 18.30 La Pratica: la mise en place, i bicchieri, le posate, le tovaglie,
 il restaurant planning, 
la comanda.

22 febbraio – II LEZIONE

Docenti: Davide Merlini, Hotel de Russie (Roma); Valerio Capriotti, Roscioli (Roma); Matteo Bernardi, Le Calandre (Sarmeola-PD)

9:00 – 12:00 Compiti del Cameriere:
 I ruoli in sala, le tecniche di servizio, la gerarchia di servizio, l’importanza dell’ordine e dell’essenzialità.

12:30 – 14:00
 Pranzo didattico. Mise en place preparazione servizio.
 Compiti del Cameriere: La preparazione e l’allestimento della sala.
 Come fare una mise en place, quali sono gli accorgimenti igienici da seguire. Restaurant
 planning.
 Pratiche di servizio in sala, le portate.

14:30 – 18.30 Il savoir faire, 
la psicologia del cliente, modi e maniere dell’accoglienza in sala, la prenotazione, gestire l’imprevisto, valutazioni e
 risoluzioni delle problematiche. Sala e cucina, un unico protagonista.

29 febbraio – III LEZIONE

Docenti: Rudy Travagli, Enoteca La Torre a Villa Laetitia (Roma); Nicola Ultimo, Park Hyatt (Milano); Nicola Dell’Agnolo, Il luogo di Aimo e Nadia (Milano)

9:00 – 12:00 Le materie prime: il cibo. Tecniche di merceologia, stagionalità, intolleranze ed allergie alimentari.
 La dieta, gli apporti calorici, i nutrienti, i criteri base del menù.
 Il menù, come comporlo.

12:30 – 14:00
 Pranzo didattico. Mise en place preparazione servizio.
 Compiti del Cameriere: La preparazione e l’allestimento della sala.
 Come fare una mise en place, quali sono gli accorgimenti igienici da seguire. Restaurant
 planning.
 Pratiche di servizio in sala, le portate.

14:30 – 18.30 Superalcolici, cocktails, il servizio di caffetteria.

14 marzo – IV LEZIONE

Docenti: Matteo Zappile, Il Pagliaccio (Roma); Marco Reitano, La Pergola, Hotel Rome Cavalieri (Roma); Alessandro Pipero, Pipero al Rex (Roma)

9:00 – 12:00 Le bevande, il servizio dei vini, le birre. I bianchi, i rossi.

12:30 – 14:00
 Pranzo didattico. Mise en place preparazione servizio.
 Compiti del Cameriere: La preparazione e l’allestimento della sala.
 Come fare una mise en place, quali sono gli accorgimenti igienici da seguire. Restaurant
 planning.
 Pratiche di servizio in sala, le portate.

14:30 – 18.30 Il servizio del vino, la decantazione,
 gli spumanti e il sabrage.