La nuova filantropia di Lester Salamon

Lester Salamon al PEF 2015 - San Patrignano

Lester Salamon partecipe al PEF 2015

«Siamo di fronte al big bang della filantropia». Così Lester Salamon, docente della Johns Hopkins University ha descritto il momento storico che il sociale stanno vivendo l’America e l’Europa, intervenuto venerdì a San Patrignano al Positive Economy Forum 2015.
«Quando parlo di filantropia mi riferisco alle risorse private donate per fini socio ambientali. Oggi vediamo che a livello mondiale emergono sempre nuovi protagonisti e nuovi strumenti».

Come ha spiegato nel suo libro “America’s Nonprofit Sector: A. Primer”, «oggi si va oltre alla semplice elargizione, che oggi è uno strumento ormai superato. Prima chi donava non si aspettava un ritorno, oggi invece si fa molta più attenzione ai risultati della realtà sociale o ambientale e a produrre un guadagno per i donatori».

Una nuova filantropia che si basa su «nuovi fondi d’investimento e nuovi strumenti di finanza sociale, che cerca un ritorno sia sociale che finanziario, con una misurazione precisa dei risultati conseguiti». Una filantropia che ora necessita di essere maggiormente «pubblicizzata, ampliata, come si fa grazie a un forum come questo, e incentivata. Inoltre dovremo abbassare le soglie di rischio per gli investitori e costruire le competenze necessarie per la gestione dei fondi».