Omar

Ho ventinove anni e sono a San Patrignano da tre anni e mezzo. Mi trovo qui perché ho iniziato ad usare la cannabis a diciassette anni. Oltre ad aver compromesso la mia crescita con problemi fisici ho anche buttato una parte della mia vita che non tornerà più. Prima di iniziare studiavo, facevo sport. Con la cannabis ho perso di vista tutti gli obiettivi che mi ero dato; ho lasciato lo sport perché mi mancava l’impegno e la lucidità e tutto questo mi ha scatenato una forma paranoica facendo sì che mi emarginassi e che prendessi strade sempre più sbagliate. Io come ex consumatore posso portare la mia esperienza, dicendo che se vogliamo aiutare questo paese ed i giovani, che ne sono il futuro, non bisogna assolutamente appoggiare la legalizzazione delle droghe leggere ma combattere perché l’essere umano non ha bisogno di sostanze che lo alterino. Siamo belli con i nostri pregi e difetti.