La passione di Luca

Scuderie - SanPatrignano

È eccezionale il rapporto che si crea tra uomo e animale. In genere si pensa che il miglior rapporto esista con il cane, magari è anche vero, ma quello che vivo io con i cavalli è sorprendente”.

A raccontarlo è Luca, 30 anni e da due a San Patrignano all’interno della scuderia cavalli della comunità. In particolare da un anno Luca si occupa della corsia riservata ai pony. Perché a San Patrignano non ci sono solo puledri e cavalli allevati per il salto ostacoli, ma anche dei piccoli pony che di atletico e slanciato hanno veramente poco, ma si rivelano fondamentali se si vuole intraprendere alcune attività specifiche.

Da due anni, infatti, all’interno della scuderia è nata la scuola pony. Trenta bambini dai 3 a 15 anni imparano a muovere i primi passi a cavallo accompagnati da istruttori e dai ragazzi della scuderia di Sanpa.

Luca, assieme ad altri tre ragazzi, assiste in tutto i piccoli cavalieri ed amazzoni. Spiega i primi approcci da tenere con l’animale, si preoccupa di preparare il campo sul quale i provetti si devono esercitare e, soprattutto, mostra come si prepara un cavallo, dalla pulizia degli zoccoli all’insellatura.

“Mi piace molto stare con i bambini – racconta Luca – anche se a volte ci vuole molta pazienza, in particolare con quelli di 5 o 6 anni, perché, quando uno inizia a correre, tutti gli altri gli vanno dietro e tu cerchi di recuperarli, ma con molta fatica”.

L’attività non coinvolge solo i residenti all’interno della Comunità di San Patrignano, ma da un anno dodici bambini provenienti dai paesi vicino alla comunità partecipano con entusiasmo all’iniziativa. “Mi sono reso conto che alla fine tutto questo è molto importante anche per noi ragazzi – spiega Luca – in particolare per quelle persone che come me hanno bruciato le tappe e sono state costrette a crescere molto in fretta”.