“Ragazzi Permale” al Teatro Giacosa di Aosta

Questo è l’obiettivo della comunità di San Patrignano attraverso la campagna di prevenzione WeFree – Dipende da Noi, un viaggio che vuole descrivere la tragica esperienza della tossicodipendenza attraverso i racconti di chi l’ha vissuta e superata.
Lo strumento di comunicazione scelto è lo spettacolo Ragazzi Permale, in programma lunedì 8 aprile alle ore 10 presso il Teatro Giacosa di Aosta (Via Xavier de Maistre 15) e a cui assisteranno circa cinquecento studenti delle scuole superiori valdostane.

La tappa della campagna di prevenzione WeFree rientra nel progetto WePAD (Prevenzione come Alternativa alla Droga), iniziativa del Dipartimento Politiche Antidroga, promosso da MIUR e Istituto Tecnico Economico “Valturio” di Rimini.

A rendere possibile l’evento l’Assessorato all’Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta, il Consiglio regionale della Valle d’Aosta, la Città di Aosta, SAP (Sindacato autonomo polizia) e CESP (Consiglio europeo dei sindacati di polizia).

«La Regione, da sempre, presenta un’attenta e puntuale attività di prevenzione in tema di assunzione di sostanze stupefacenti tra adolescenti – queste le dichiarazioni dell’Assessorato all’Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta -Nell’ambito del progetto “Percorso della legalità 2012/2013: tempi e spazi di legalità”, di cui questa iniziativa costituisce la quarta tappa, si evidenzia la necessità di non sottovalutare il fenomeno, ma di sottoporlo ad un’accurata riflessione nel mondo della scuola. La finalità è quella di stimolare nei giovani comportamenti e stili di vita lontani dai rischi di disagio che possono portare all’uso di tali sostanze».

Ragazzi permale è un format  innovativo, a metà tra il talk show e la rappresentazione teatrale. Sul palco vanno in scena le vite di Lando e Marco, ragazzi che raccontano la loro esperienza di tossicodipendenza e del percorso che hanno dovuto affrontare per uscirne e cambiare vita. A condurre lo spettacolo Francesco Apolloni, attore e regista cinematografico che da anni collabora con la comunità di San Patrignano.

Dal 2005, i format teatrali di prevenzione inseriti nel progetto WeFree si sono sviluppati in oltre 300 tappe sul territorio, con la partecipazione e il coinvolgimento attivo di più di 150 mila studenti nelle scuole medie e superiori.  Il dialogo può proseguire anche sul web grazie al sito www.wefree.it.

 

 

comunicati