I ragazzi WeFree a Falconara Marittima

Martedì 18 marzo, in due incontri al mattino, alcuni ragazzi al termine del percorso in Comunità racconteranno le loro storie agli studenti dell’Istituto “Serrani” di Falconara Marittima, con l’obiettivo di trasmettere la pericolosità delle sostanze stupefacenti e condividere un passato doloroso.

A parlare con gli studenti dell’istituto saranno Alessio, Momo, Marco e Salvatore, di nuovo padroni della loro vita, dopo sbagli e sofferenze.
«Non è sempre facile raccontarsi – dice Momo – ma attraverso il progetto Wefree proviamo a trasmettere la nostra esperienza perché non vogliamo che altri commettano i nostri stessi errori».
Il racconto dei ragazzi di San Patrignano crea un dialogo speciale con gli studenti, un passaggio di esperienze che può aiutare a comprendere la falsa illusione venduta dalla droga e a condividere le insicurezze e le incertezze che ogni adolescente sperimenta.

Da anni San Patrignano affianca all’attività di recupero dalla tossicodipendenza la campagna di prevenzione Wefree, con format teatrali che dal 2002 si sono sviluppati in oltre 400 tappe, coinvolgendo ogni anno più di 40.000 studenti.
Riuscire a raggiungere almeno 100mila studenti l’anno è l’obiettivo della campagna raccolta fondi organizzata dalla Comunità, in accordo con il Segretariato Sociale RAI, nella settimana dal 17 al 23 marzo.
Inviando un sms da telefonino o chiamando da fisso al 45593, sarà possibile donare 1 o 2 euro per sostenere il progetto WeFree, www.wefree.it. comunicati