Le Regioni in tavola

Ragazzi San Patrignano

Ricette speciali, piatti tipici, menù insoliti. Un viaggio alla scoperta della tradizione gastronomica italiana. Che ha per protagonisti i ragazzi della comunità

di Silvia Mengoli

Un viaggio culinario alla scoperta della cucina italiana, regione per regione, rispolverando le ricette della nonna troppo spesso dimenticate, ricercando i trucchi e i segreti della nostra tradizione gastronomica, riproponendo piatti tipici, menù insoliti, diversi e assolutamente gustosi.

Chiamati ai fornelli tutti i ragazzi di San Patrignano, che suddivisi in gruppi in base alla regione di provenienza, si cimenteranno nella preparazione delle prelibatezze che contraddistinguono le diverse zone del nostro Paese.

A Sanpa non è la prima volta che a rotazione tutti, o quasi, indossano i panni dello ‘chef’. “Già diversi anni fa, organizzavamo questa sorta di gara in cucina, di sfida amichevole tra regioni”, ricorda Luisa che coordina le attività della cucina della comunità. “Erano momenti speciali, divertenti. Abbiamo voluto riproporli come occasione diversa per stare assieme”.

Una volta al mese i piatti tipici di ogni regione verranno serviti a tavola. Risotti conditi in diversi modi, bolliti, stracotti, cotolette, le paste fatte in casa, asciutte e in brodo, ricette di pesce, brodetti, ribollita, formaggi di ogni tipo.

“Ci sono momenti di incontro per decidere e organizzare ogni cosa. La fase della preparazione è divertentissima”, spiega Monica, romagnola ‘doc’. “Si confrontano tecniche di lavorazione, si sfoderano trucchi e segreti del mestiere, si ripercorrono tradizioni popolari, curiosità, anedotti. A volte saltano fuori talenti nell’arte culinaria. Ma la cosa più importante è che ci si conosce meglio. I gruppi sono formati da persone della stessa regione o della stessa città che, finiti gli impegni nei vari centri di formazione, trascorrono assieme momenti della giornata, organizzando in modo diverso e originale il proprio tempo libero ”.

Ai ragazzi è riservato il compito di scegliere il menù dall’antipasto al dolce, di elencare gli ingredienti necessari, di individuare gli aromi e le spezie migliori per arricchire le specialità proposte, di valutare come presentare le portate in tavola. E poi tutti in cucina, tra fornelli, bancali, pentole e pentoloni per allietare con gustosi manicaretti il pranzo domenicale dei ragazzi.

Ad aprire il tour culinario è stata proprio la cucina romagnola. Seguiranno tutte le regioni italiane con le loro specialità gastronomiche raccontate sulle tavole di Sanpa.