San Patrignano alla conferenza finale del progetto EASE

EASE - San Patrignano alla conferenza finale

Progetto europeo EASE

Un approccio innovativo per affrontare la sfida dell’integrazione lavorativa dei soggetti svantaggiati. E’ il progetto europeo EASE – Empowerment Approaches and Social Enterprise, a cui la Comunità San Patrignano partecipa insieme ad altri nove partner provenienti da Svezia, Francia, Inghilterra, Spagna e Norvegia. La conferenza finale del progetto si è tenuta in questi giorni a Grasse, in Provenza, con la presenza di una delegazione della Comunità.

Il progetto EASE fa parte di una delle più grandi reti dell’economia sociale in Europa e offre un approccio innovativo per affrontare una delle più grandi sfide di oggi: l’integrazione sostenibile di persone che si trovano al di fuori del mercato del lavoro. Obiettivo è creare nuove imprese sociali, sulla base della responsabilizzazione e dell’imprenditorialità. I partner rappresentano organizzazioni sociali grandi e piccole che operano nel campo dei gruppi svantaggiati. Nuove idee di business sono state discusse e sono state trasferite competenze e innovazione in diversi seminari e conferenze. Il modello San Patrignano ha ispirato tra l’altro i progetti dei partner norvegesi Basta e Jegersberg Gård.

A Grasse, infine, alcuni esemplari del progetto “Barrique, la terza vita del legno” sono stati esposti nell’ambito di una mostra sull’up-cycling, quale modello della capacità di trovare un nuovo utilizzo per un oggetto che ormai ne è privo.