San Patrignano Bicidoc

A promuovere Bicidoc è la sede trentina di San Vito di Pergine della comunità di San Patrignano, che dal 1989 accoglie giovani con problemi di droga offrendo loro anche diverse opportunità di formazione professionale, necessarie ad un proficuo reinserimento sociale al termine del loro percorso di recupero dalla droga.

“Tra le varie attività, San Patrignano ha acquisito negli anni una notevole esperienza nella produzione artigianale di biciclette – spiega Luigi Bertacco – I nostri ragazzi hanno raggiunto grande professionalità realizzando bici apprezzate in Italia e all’estero.”

“Il nostro intento è contribuire alla crescita della produzione artigianale delle biciclette in Trentino – continua Bertacco – Per questo, abbiamo intensificato il rapporto di collaborazione con la Provincia, che sostiene da anni il nostro impegno antidroga, e ci sta accompagnando anche in questo percorso di formazione professionale e di recupero della cultura artigianale del trentino”.

Bicidoc, giunto ormai al suo settimo anno di attività, è infatti un progetto realizzato da San Patrignano insieme all’Assessorato all’Industria, Artigianato e Commercio della Provincia di Trento e con la collaborazione, tra gli altri, dell’Università di Trento, ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori), Federazione Ciclistica Italiana. Obiettivi: formare bravi artigiani per recuperare l’alta tradizione artigiana nella costruzione della bicicletta nel nostro Paese, in particolare in Trentino terra di grandi campioni e costruttori e coniugarla con la ricerca tecnologica e l’uso di nuovi materiali.

Bicidoc è quindi scuola d’alto artigianato e tecnologia, che offre a 30 iscritti (provenienti da tutta Italia) l’anno 60 ore di lezioni tenute dal corpo docente della Facoltà d’Ingegneria di Trento e altri Tecnici Professionisti, con la quale Bicidoc ha realizzato un vero e proprio laboratorio di ricerca e sviluppo.
Si segnala che verrà presentato anche Pergine Bike Station e Bicidoc® for school, progetti che hanno come attori protagonisti il Comune di Pergine e l’Istituto Tecnico Industriale “Marie Curie” di Pergine Valsugana.

Dal mese di settembre i Tecnici di Bicidoc organizzeranno corsi di formazione per 50 ragazzi dell’Istituto attraverso trasmissioni di competenze e abilità artigianali manuali. L’intento è quello di promuovere la valorizzazione artigianale della bicicletta alle nuove generazioni attraverso la creazione di una ciclo officina presso il Centro intermodale di Pergine completamente gestito dai ragazzi della scuola che funga da:

laboratorio formativo;
• Officina della bicicletta;
• Sportello per noleggio bicicletta
• Punto di ricarica per le bici elettriche
• Ufficio informazioni sul mondo della bicicletta e sulle offerte del territorio

Di seguito il programma della scuola Bicidoc:

Sabato 6 novembre 2010 – Ore 9:30

La bicicletta e la sua evoluzione
– Presentazione corso
– Storia e tipologie della bicicletta, caratteristiche e specialità
– Misure e regolamenti internazionali
– Composizione della bicicletta, telaio ed accessori
– L’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori
(il mercato della bicicletta, il made in italy)

Dicembre 2010 (data da definire)

Materiali e tecnologie di costruzione: Compositi
– Compositi con fibre di carbonio
– Principi di progettazione di un materiale composito
– Metodi di verifica della qualità e delle caratteristiche
– Metodi di fabbricazione di materiali compositi
Dalla progettazione alla pratica
– La progettazione meccanica e strutturale
– Prove pratiche

Gennaio 2011 (data da definire)

Il telaio su misura
– Misure antropometriche
– Fasi di lavorazione e assemblaggio finale
– Test di collaudo
– Prove pratiche

Febbraio 2011 (data da definire)

Componentistica, assemblaggio e manutenzione
– Componentistica della bicicletta
– Componentistica delle ruote
– Cerchi, raggi, mozzi, ruote lenticolari
– Tecniche di montaggio delle ruote
– Tecniche di manutenzione

Marzo 2011 (data da definire)

Biodinamica
– Misure antropometriche
– Caratteristiche posturali del ciclista
– Punti di contatto (caratteristiche, guida alla scelta, regolazioni)
– Posizione in bicicletta
– Patologie del sovraccarico
– Scelta del telaio

In aprile (da definire data con i partecipanti)
Uscita in bicicletta sui splendidi percorsi intorno ai laghi di Levico e Caldonazzo
Stage Pratico su: fasi lavorazione sul telaio, componentistica, assemblaggio e manutenzione.

Iscrizioni:
Le iscrizioni potranno essere effettuate sia presso la segreteria di Bicidoc, o direttamente sul sito www.bicidoc.com dove è possibile scaricare il modulo di iscrizione. È prevista una partecipazione massima di 25 persone.
La quota di partecipazione all’intero corso è di 350 € (IVA inclusa).
Nella quota sono inoltre compresi:
• Materiali didattici
• Utilizzo materiale per prove pratiche
• Pasto presso la sede della scuola
• Stage gratuito
• Preventivi personalizzati e misure antropometriche

E’ prevista anche la possibilità di iscrizione ad ogni singolo modulo o uno stage pratico personalizzato con quota di partecipazione di 70€ (IVA inclusa,materiale didattico e pasto compreso).

in_evidenza