San Patrignano e l’importanza del dialogo con i giovani

La noia, la mancanza di passioni, la sfiducia nel futuro, il male di vivere.

A San Patrignano ne abbiamo visti a migliaia di ragazzi giovanissimi, spesso minorenni, che nonostante l’età non vedevano più uno spiraglio di luce nella loro vita e che avevano trovato nella droga lo strumento per soffocare il loro dolore. E ne vediamo a migliaia incontrando i ragazzi delle scuole di tutta Italia con il nostro progetto di prevenzione WeFree. 50mila ogni anno, per una prevenzione non tanto contro le sostanze, quanto a favore di una vita piena, di rapporti, di sane amicizie, di esperienze, di dialogo.

Quel dialogo, quel confronto che cerchiamo di ritrovare nell’incontro con gli studenti che si aprono manifestando un enorme desiderio di raccontarsi. Sono gli stessi ragazzi che sono spesso alla ricerca della trasgressione, per sentirsi parte del gruppo, per sentirsi forti di fronte ai loro continui dubbi e smarrimenti.

I segnali che evidenziano questa emergenza giovani sono sempre più chiari, dai sequestri di droga raddoppiati, alla diffusione di droghe sintetiche, al ritorno dell’eroina, ai terribili episodi di violenza dove il valore della vita viene annientato dall’inconsapevolezza dell’essere e dove il giudizio dell’altro prende una forma esagerata e distorta.

Un problema quanto mai reale quello dei giovani, tanto che sono sempre più piccoli coloro che si rivolgono a noi per avere aiuto e sempre più sole e abbandonate le famiglie che cercano in noi un riferimento. Sono tante le realtà che si impegnano come San Patrignano nel cercare di dare risposte attraverso progetti concreti e tutte hanno bisogno di sostegno, visibilità, supporto per avere ancora più strumenti da mettere in campo soprattutto nell’ambito della prevenzione, non solo dalla droga, e sviluppando iniziative finalizzate a dare risposte.

Un compito non semplice, al quale anche noi cerchiamo di assolvere responsabilmente, convinti di quanto gli adolescenti di oggi abbiano bisogno di aprirsi e di confrontarsi per crescere sereni