San Patrignano al Salone del Buon Bere

Montepirolo, Avi, pecorino e squacquerone. Sono alcune delle delizie che la comunità di San Patrignano presenterà al salone dei vini del Mediterraneo, il Vitigno Italia che è iniziato ieri a Napoli alla Mostra d’Oltremare.

San Patrignano partecipa per la prima volta alla manifestazione nazionale e specializzata per il vitigno autoctono, giunta alla quarta edizione, che rilancia sul mercato nazionale ed internazionale il grande patrimonio vitivinicolo italiano. All’evento di elevato profilo, non mancheranno né gli assaggi dei prodotti gastronomici né un calendario di incontri sul tema dell’enologia per affrontare le tematiche di maggior interesse per gli operatori professionali del settore e per gli amanti del buon bere.

Al salone partenopeo dell’eccellenza italiana del vino e del cibo e non solo, saranno in mostra, tra vitigni blasonati e noti come il Nebbiolo e il Sangiovese, oltre a varietà rare e spesso dimenticate come il Nerello, il Gaglioppo e la Rondinella, anche i prodotti realizzati dai 1.600 ragazzi, ospiti di San Patrignano. Ieri si è conclusa la prima giornata di Cooking for Wine dedicata ai Grandi Alberghi del Sud e firmata da chef eccellenti. Regista iperattivo e guru enogastronomico, Luigi Cremona, che ha accompagnato le performance culinarie dei cuochi.
Un’occasione che anticipa l’apertura ufficiale della manifestazione enogastronomica, Squisito! In scena dal 30 maggio al 2 giugno a San Patrignano, nella provincia di Rimini, e per lanciare Blog Cafè, dove i giornalisti Luigi Cremona, Paolo Marchi, Luciano Piagnattaro e Gabriele Zanatta condurranno uno spazio multimediale con postazioni internet in cui i tanti appassionati avranno la possibilità si scambiarsi idee e opinioni.