Sanpa Singers in concerto

Panoramica Sanpa

Aprono i concerti con uno dei brani più famosi della musica soul e gospel: People get Ready di Curtis Mayfeld. Una canzone che esprime lo spirito con cui il “black people” vive questo genere musicale: speranza e riscatto. Loro sono i “Sanpa Singers”, trenta ragazzi della comunità, e saranno in scena al Teatro Sociale di Trento la sera del 9 Maggio. Il concerto è organizzato dal Centro Servizi Santa Chiara insieme alla sede di San Vito Pergine della comunità di San Patrignano e in collaborazione con il Comune di Trento e i gruppi Lions e Rotary del territorio. Anche Andrea Muccioli, responsabile della comunità, è uno dei “Sanpa Singers”, precisamente un tenore: “Il coro di San Patrignano – spiega – sta diventando una realtà consolidata piena di entusiasmi ed obiettivi da raggiungere, tra cui il desiderio di proporre il proprio repertorio in nuove e diverse occasioni, perchè esprimersi attraverso la musica è un modo per sentirsi vivi e per fare conoscere la nostra comunità e quanta gioia e speranza nasca in ragazzi che si sono lasciati la droga alle spalle”. Il coro è attivo all”interno della comunità dal 1982, ed è stato sempre un punto d”incontro e di formazione aperto a tutti i ragazzi di San Patrignano appassionati di musica e canto. Dal 2003 è diretto dal maestro Marco Galli, che lo ha indirizzato verso un repertorio basato sui grandi classici del gospel, dello spiritual e della soul music. E nella scaletta della sera di Trento troveranno, infatti, spazio brani quali Go down Moses di Louis Amstrong, God will make a way di Don Moen e Total praise di Richard Smallwood. “Il concerto di Trento, ci onora e un pochettino ci spaventa per il tanto pubblico che ci ascolterà – racconta Pamela, 24 anni di Modena, uno dei soprani dei Sanpa Singers – sarà l”ennesima prova per mettere a frutto gli insegnamenti di un maestro molto paziente che ci trasmette la bellezza e la preziosità della musica e sarà un”altra occasione di dimostrare il nostro impegno”.

IL PRIMO CD
La sala musica di San Patrignano si è trasformata, il 20 e il 21 aprile in uno studio di registrazione. Per l”occasione il coro si è avvalso della collaborazione di uno studio di registrazione.

RISCOPRIRE MOZART
Debutterà nell”ottobre 2006 il riadattamento in chiave moderna della celebre opera “Il flauto magico”, capolavoro del compositore salisburghese. A proporlo, il coro di San Patrignano in collaborazione con il gruppo teatrale della sede trentina della comunità.