San Patrignano al STS Forum di Kyoto

STS Forum Letizia Moratti San Patrignano

Scienza, tecnologia ed educazione

Nel corso del forum, basato sul riconoscimento che le risorse della Terra stanno terminando per le attività del genere umano nel 21 ° secolo, i partecipanti hanno riflettuto su come rafforzare le “luci” e controllare le “ombre” della scienza e della tecnologia. E’ stato preso in considerazione il futuro dell’umanità e lo sviluppo sostenibile della società in una prospettiva di più lungo periodo, pensando a ciò che il futuro sarà non solo fra venti o trenta anni, ma più di 100 o 500 anni da oggi.

Al panel sul tema “Collegare scienza e tecnologia con la società e la politica” è intervenuta fra i relatori anche Letizia Moratti, co-fondatrice della Fondazione San Patrignano. Le innovazioni introdotte in una parte del mondo dovrebbero essere accessibili anche ad altri che ne hanno bisogno, in modo da garantire che le soluzioni sostenibili siano diffuse in tutto il pianeta, è stato osservato. Sostenere l’istruzione, la ricerca e l’imprenditoria locale è essenziale per il rafforzamento delle capacità dei paesi in via di sviluppo. La cooperazione tra imprese, concentrandosi su scienza e tecnologia, nell’economia globale di oggi è sempre più importante, mentre la competizione globale tra le industrie è la chiave per incoraggiare l’innovazione.

STS Forum

Il forum di Kyoto ha fatto seguito al seminario “Innovazione e sostenibilità in cibo, acqua e ambiente” tenuto per la prima volta in Italia, a Expo Milano, in concomitanza con la Giornata del Giappone. STS Forum si propone di fornire un nuovo meccanismo per discussioni aperte su base informale, e di costruire una rete umana che, nel tempo, risolva i nuovi problemi derivanti dall’applicazione della scienza e della tecnologia. La comunità del forum esplorerà anche le opportunità derivanti dalla scienza e della tecnologia, e studierà come rimuovere gli ostacoli all’uso scienza e la tecnologia per risolvere i problemi che affliggono l’umanità. I partecipanti devono anche svolgere attività transfrontaliere verso la creazione di valori condivisi e di impegno per il futuro