Sicurezza stradale e prevenzione salgono sul palco con il format #Ognigiorno

La campagna di prevenzione WeFree della Comunità di San Patrignano arriva a Ginosa per incontrare 800 studenti.

Per la prima volta a Ginosa, sabato 25 marzo, al Teatro Metropolitan, sarà rappresentato “#ognigiorno” (inizio ore 11.30 – 13.30), il nuovo format realizzato dalla Comunità San Patrignano insieme al giornalista Luca Pagliari, con la collaborazione dell’Associazione Rose Bianche sull’Asfalto.

“E’ il primo anno che portiamo a Ginosa un evento legato alla prevenzione delle droghe e alla sicurezza stradale – spiega Carlo Tamborrano, organizzatore dell’evento – la campagna di prevenzione WeFree della Comunità San Patrignano tocca ogni anno diverse città Italiane con i suoi format, spettacoli e workshop incontrando migliaia di studenti. Siamo finalmente riusciti, grazie alla disponibilità e alla sensibilità dell’intera giunta comunale e del sindaco Vito Parisi, a portare a Ginosa un evento di grande riflessione e confronto per i nostri adolescenti. Ci auguriamo possa essere il primo passo per una collaborazione duratura. Ascoltare una testimonianza vera è più incisivo di tantissime spiegazioni sugli effetti delle droghe. Ringrazio San Patrignano per la grande disponibilità dimostrata verso un territorio che necessita di attenzione e tanta informazione”.

L’evento, al quale parteciperanno 800 studenti, è patrocinato dal Comune di Ginosa in collaborazione con l’associazione Amici San Patrignano Matera. Un ringraziamento speciale va a Vittorio e Simonetta Saccinto, fondatori dell’associazione Rose Bianche sull’Asfalto i quali hanno messo a disposizione la proiezione dell’omonimo docufilm dedicato al loro figlio Francesco, scomparso a 14 anni a causa di un incidente stradale.

Sul palco, la storia di Francesco s’intreccia con la storia di Mihaela, una ragazza di San Patrignano ormai al termine del suo percorso di recupero, che ha scelto di mettere a disposizione la sua esperienza di andata e ritorno dalla dipendenza e di condividere con la giovane platea il cammino fatto per riappropriarsi della propria vita.

Due storie apparentemente distanti, ma messe a confronto, con grandi affinità e un punto d’unione, ovvero l’importanza delle scelte che #ognigiorno possiamo prendere per dare un senso alla nostra vita. Un viaggio nelle esistenze di chi è stato vittima diretta e indiretta di uno stile di vita scandito dalle dipendenze. Un approccio alla pari che vuole coinvolgere ed emozionare gli studenti lanciando un messaggio positivo sulla preziosità della vita, perché “Il rispetto di essa, parte da quello per se stessi”.